Home / Tutte le Categorie / Apple Rumors / Ancora rumors su Tablet Apple : in vendita a Natale ’09 a 800$ ??

Ancora rumors su Tablet Apple : in vendita a Natale ’09 a 800$ ??

Finita l’ attesa per il nuovo iPhone 3Gs, ecco spuntare nuovamente il rumor sul tablet Apple!

Dite la verità, vi è mancato no??

SlashGears, riporta una notizia del China Times.

Il Tablet Apple sarà commercializzato a Ottobre 2009 e costerà sui 800$

apple_media_pad_concept

Sempre secondo China Times, la ditta che lo assemblerà sarà la Foxconn assieme alla Dynapack e il display capacitivo pare essere della Wintek

{IMU_120_240}

La presentazione avverrà nel mese di ottobre, con la vendita prevista per le vacanze natalizie

L’ immagine sopra è solo un MocKup e non corrisponde al vero.

Secondo voi, Apple ha davvero in mente un Tablet??

Secondo me si..

A Presto!!

About Diego Cervia

Diego Cervia, 38 anni di Sarzana (SP) Ho aperto questo blog nel lontano 2008 perchè la mia passione sono gli smartphone (nel 2008 erano cellulari!) e le nuove tecnologie, con uno sguardo ai droni e alla domotica. Metto a disposizione le mie conoscenze e cerco di aiutare ad utilizzare al meglio i propri device. Se hai bisogno di qualche informazione, contattami!

Check Also

iPhone 6 viene mostrato in video, assemblato e funzionante (in recovery).

Continua la fuga di notizie riguardanti il prossimo iPhone 6. Il sito Feld & Volk, …

25 comments

  1. anche se fosse vero il prezzo è impossibile,vendono l’iphone a 700 e sto affare enorme a 800?minimo minimo 101210109402’7592’72493420€ :sbav:

  2. apple disse che il suo tabblet è l’iphone e ipod touch, in ogni caso non sarà quello il prezzo, sicuramente più alto 😀

  3. Che lo venda a 800 cucuzze non esiste, forse intorno gli 800$ sarà quanto gli costa produrlo. Quella ciofeca dell’Air (è un netbook nella realtà) lo piazzano a 1700 euro e questo alla metà?
    😛 😛 😛 😛 😛
    Seriamente….
    😛 😛 😛 😛 😛
    Ok, basta.
    Se la Apple si inserisce nel mondo tablet vero (cioè con digitizer attivo, per es. wacom) dovrà prima implementare un buon sistema di riconoscimento della scrittura (v. XP o meglio W7). Inoltre quando uno slate (cioè un PC con solo un display e niente tastiera) estremamente valido come il Fujitsu Stylistic viene sui 2000 euri, secondo voi marchiato Apple quanto viene, 3000-3500 minimo? E chi lo compra, i soliti fighetti Apple oppure sto giro non c’arrivano a comprarlo perchè costa too much?
    Ovviamente avrebbe bluetooth bloccato, batteria fissa (che per un uso professionale del tablet è ancor più ridicola rispetto all’uso di iPhone) e scordatevi il multitasking: quindi o prendete appunti o vi fate le pippe su internet.
    Naaaa se esce un tablet con la mela sopra è la volta buona che mi rotolo per terra dalle risate.
    Già me la immagino la scena… tizio A con tablet vero e tizio B con tablet Apple:
    A: bello il tuo tablet, cos’è?
    B: Apple ovviamente, non vedi la mela gigante illuminata-così-lo-capisco-pure-al-buio-che-sò-figo-e-me-ne-convinco?
    A: belloooo…che fa?
    B: naviga in internet, gioca con l’accelerometro (effetto tavola da surf se giocate con un coso da 12″ di schermo, altro che i 3,5 dell’iPhone) ti ascolti la musica e messaggi con tutti ma proprio tutti (come con la TIM…questa è sottile come battuta, ma non ve la spiego. Chi non è un mac-addicted la capirà sicuramente).
    A: figo, anche io navigo in rete, video gioco (senza l’accelerometro, così il tablet sta fisso e in mano c’ho solo il joypad da pochi grammi anzichè la tavola da chilo e mezzo), messaggio via mail e ascolto la musica.
    B: si ma io sincronizzo con iTunes.
    A: si?!? A me non serve, non devo mica convertire gli mp3 o gli altri file.
    B: maddai? Non sapevo si potesse fare!
    A: certo, guarda qua poi…prendo OneNote 2007 e posso prendere appunti con la mia calligrafia e poi, solo se voglio, li converto in testo dattilografato.
    B: ah. 🙁 Io non posso, la Apple non me lo permette. Devo acquistare un programma per farlo e al massimo posso scrivere solo sui post-it (dopo aver chiuso tutte le altre applicazioni, mica in contemporanea).
    A: 😛 😛 😛 😛 😛 Io posso scrivere su qualsiasi tipo di foglio lungo quanto mi pare! e ci posso pure scegliere lo sfondo se lo preferisco a righe o a quadretti.
    B: si, ma il mio ha un’interfaccia utente migliore.
    A: si, sarà vero, ma non fà un chezzo di quello che dovrebbe! [oh…l’utente del tablet normale è di Bari, non c’entro…]
    B: io l’ho pagato 3500 euri e se voglio mi cambiano pure la carta igienica di casa quelli della Apple, sono serissimi e affidabili.
    A: OK, io l’ho pagato 2000 e fa più cose del tuo. E quelli della Apple per confezionartelo l’hanno pagato 875 euro (stesso rapporto di costo produzione e prezzo di vendita di iPhone, NDR) quindi sai quanta carta igienica mi ci compro con più di 2600 euro?
    B: :eee: :eee: :eee:

  4. Mamma mia… ma che la Apple t’ha stuprato da piccolo??

  5. Assolutamente no grazie a Dio. Tuttavia non sopporto le aziende che spacciano fango per oro. Soprattutto quando raggirano gli utenti come fa la Apple, è più forte di me…
    Anche la LG per esempio è un’azienda mediocre come la Apple, però non aspira ad essere la prima in tutto come pretenderebbero a Cupertino.
    Ti faccio un esempio facile: hanno piazzato Safari come browser, carino, fatto abbastanza bene tanto è vero che l’ho installato ma lo pubblicizzano con milioni di download non contando che molti download sono stati fatti in automatico e soprattutto non cofrontando i loro numeri con quelli di Mozilla, eg, oppure con quelli degli utilizzatori di IE.
    Ovviamente se lo facessero apparirebbero miserirrimi qual sono.

  6. Giuseppe, fidati, appari ridicolo all’interlocutore medio…

  7. @Tarambano: se per interlocutore medio intendi un mac-addicted ti capisco. La realtà dei fatti fa male, ma la mela sta sotto…
    :quindi:

  8. Per maggiore trasparenza dico, se non s’era capito, che comunque il commento di prima era condito con ironia, tuttavia alla base dello stesso c’è l’esperienza sul campo che è sempre stata sgradevole con i prodotti marchiati con la mela.
    Sarei ben contento di cambiare opinione su questa marca, ma al momento è sotto gli occhi di tutti la sua inferiorità.
    Esempio sul campo: se pagate 3000 euro abbondanti per prendervi il MacBook Pro da 17″ e lo collegate ad un monitor Apple Cinema (facciamo il più “economico” 24 pollici da 850 euro) capita in buona parte dei modelli (non in tutti, però per quello che te lo fanno pagare non dovrebbe proprio succedere) che la risoluzione vista sullo schermone sia seriamente compromessa da un driver mal gestito dal MAC OS X.
    :ok!:
    E per fortuna che dovrebbe essere il miglior OS sulla piazza.
    Ora provate a fare la stessa cosa su una workstation HP (serie Compaq 87xx con attaccato un monitor (per facilità prendiamolo sempre HP) da 24″: nessun problema. E avete pagato dell’hardware analogo 2450 euro (2000 per il notebook e 450 per il monitor).
    A questo punto è palese il perchè nell’ambito business dove servono strumenti funzionanti piuttosto che solo belli da vedere, se compri Apple ti ridono dietro.

  9. L’idea di un ipod touch da 5 o 7″ non è male, il prezzo è accettabile (considerando che è apple).
    Rimane il forte dubbio su una classe di prodotti che non è mai decollata, gli UMPC di qualche anno fa dovevano creare quel mercato ma hanno avuto un successo di vendite praticamente irrisorio nonostante buoni prodotti vendute nel 2008-2009 a prezzi accettabili (all’inizio invece erano semplicemente assurdi).
    Quindi si, apple può farlo e venderlo a quel prezzo ma boh non so se sia interessata.

  10. @Giuseppe…

    Ehm… veramente consideravo mè stesso “interlocutore medio” 😀
    visto che, a differenza di quello che sembri aver capito, non ho mai avuto nè voluto il Mac… (lo so che pensi di aver trovato un bersaglio ma ribadisco, hai sbagliato completamente target)

  11. @Lucas…

    Mha… in molti di questi casi mi pare che si dimentichi completamente che l’obiettivo di certi oggetti è quello di essere piccoli, con ampia autonomia e facilmente usabili. Da quel punto di vista, ad esempio, non ho capito per niente la “deriva” che stanno compiendo i Netbook (partiti da 9 pollici di dimensioni anche quando avevano lo schermo da 7, ora sono SOLO da 10 e si stanno vedendo i primi da 11 e passa che li portano verso i notebook) che secondo me stanno completamente perdendo di vista il motivo per cui sono nati. Così come non capisco bene il target degli apparati di tipo “Tablet PC”. IMHO o si sta sul palmare da 3 pollici e mezzo, 3 pollici e 8 o si passa ad un oggetto che è “trasportabile” ma non più “da tasca”… A quel punto si deve andare al foglio A4 con i 10 pollici… i 5 o 7 pollici per un Tablet sono assolutamente sbagliati…

  12. @Tarambano: non cerco un bersaglio. Di fanboy Apple il mondo ne è pieno, non sentirti il prescelto.
    Generalmente se uno dice qualcosa di buono sulla Apple ci rifletto e se è vero gliene dò atto (raramente, ma capita che pure la Apple abbia lati positivi) ma quando si elogiano punti oscuri come il non plus ultra della tecnologia… :grrr:
    In ogni caso il mio intervento di prima era satirico, vero, ma con un fondo di verità.
    Non nascondo che un pochino me l’immagino che finirà così il confronto tra un tablet vero (Fujitsu, HP, Dell) e uno con la mela sopra, ma che ci si può fare se un’azienda fa scelte cretine?
    D’altronde il confronto tra uno smartphone e il melafonino finisce più o meno nello stesso modo…
    Quindi quando quell’azienda farà scelte logiche riceverà (forse) il mio elogio, ma se continua in tutto e per tutto a fare scelte scellerate che ci posso fare?
    Cribbio (!) non c’è un campo dell’informatica in cui non commetta una boiata…
    Altre aziende di cui sono personale sostenitore (Nokia, Samsung, HP, Fujitsu, HTC, etc…) se fanno prodotti scadenti sono il primo a dirlo (Nokia non serve commentare…son 2 anni che fa pena…) perchè mai quindi non potrei esprimermi in negativo sulla Apple?
    Sembra quasi un’entità divina l’azienda di Cupertino. Son sicuro che manca poco alla fondazione di un nuovo credo religioso…sai come starebbe bene Jobs come santone della setta? Sempre vestito di nero senza loghi e senza orologio, ha già la mise pronta.

  13. Una volta tanto sono d’accordo con Tarambano. I netbook dovrebbero stare sui 10″ max, già un pc da 11″ lo classifico come sub-notebook e sicuramente pesa più di un chilo (quindi scomodo da trasportare).
    Il palmare se supera i 4″ sicuramente diventa scomodo da tenere in tasca, quindi se si supera questa dimensione è ridicolo (v. Toshiba TG01) come anche vendere netbook superiori ai 10″: vuoi spendere meno di 500 euro per un portatile? ci sono ottime offerte di notebook da 15″ a meno di 350 euro.
    Il tablet invece è fondamentale (ne uso quotidianamente uno e lo ritengo essenziale) se uno prende appunti strada facendo, oppure se uno ama/deve disegnare (nel mio caso bozze di disegni tecnici) o anche per essere brandeggiato a mano in cantiere. Comunque il tablet pc è un prodotto di nicchia, stranamente però credo che se venisse pubblicizzato a dovere la sua diffusione sarebbe enorme.

  14. @Tarambano Non solo tu non lo capisci, nel senso che le tue giuste considerazioni sono quelle del mercato che infatti non ha recepito gli UMPC di microsoft bocciandoli.
    Questo non significa che non servano (io ce l’ho e lo uso in alcune situazioni, per esempio è ottimo per il mio hobby fotografico) ma che servono a pochi, troppo pochi per un mercato mondiale accettabile.
    Però chissà apple potrebbe anche cambiare ancora una volta la situazione, creando domanda dove non c’è.
    Però sicuramente ora come ora un prodotto del genere è di nicchia (per dimensioni e costo) e quindi è un rischio, a meno che non introduca qualcosa che per ora non immaginiamo che induca la gente all’acquisto.
    Vedremo, io ad essere sincero sono comunque molto interessato apprezzando i tablet/touch in generale.
    Ma sono l’eccezione.

  15. l’eterna battaglia tra i winzozziani e gli appleiani…..gratis su tecnophone!!!! 😀 😀 😀

  16. L’eterno divario tra chi usa il PC e chi ci gioca…
    😛 😛 😛 😛 😛

  17. @Tosh

    eh… il problema, ma evidentemente fatico a farlo capire, è che sono un Winzozziano anche io, non amo Apple (e l’ho detto decine di volte) ma mi sono totalmente innamorato dell’iPhone fin dal primo utilizzo. Tradendo per sempre il mio HTC.

    Mi offendo pure un po’ se mi chiami appleiano… 😀

    (certo che la microsoft ci ha messo del suo nel fare un sistema operativo unfriendly per gli Smartphone)

  18. @Giuseppe
    Bha… io non amo la apple ma non puoi foderarti gli occhi di fronte alle presunte (nota il presunte) innovazioni che riesce a sfornare.
    Renditi conto della genialità di Steve Jobs… sempre abilissimo a trovare il business dove gli altri vedono un banale esperimento.
    Ha “rubato” l’idea dell’interfaccia grafica allo Xparc e oggi tutti pensano che l’abbia inventata la Apple.
    C’era un mercato asfitico di lettori MP3 dominato da Creative e, in un anno, l’ha trasformato in un mercato mondiale, divenendo un’icona unica (oggi si “podqualcosa” tutto) e oggi tutti pensano che i lettori MP3 li abbiano inventati loro.
    Ha creduto in una compagnia di animazione digitale nella quale la Industrial Light e Magic non credeva ed ha trasformato la Pixar nel fenomeno unico che conosciamo ed il cartone animato tradizionale non esiste più (ed oggi Jobs è il maggior azionista individuale della Disney grazie alla Pixar).
    E gli Smartphone? Per anni sono stati (Nokia e Microsoft) a traccheggiare sugli smartphone senza capirci molto (la Nokia sempre orientata al telefono, la MS al computer) con le uniche innovazioni che venivano tirate fuori da HTC e oggi, oplà, l’iPhone che è diventato uno standard per il pubblico prima ancora di aver raggiungo la diffusione necessaria ad impensierire gli altri due.

    Sto tizio, ahimè, sta combattendo la battaglia veramente difficile con la morte, perchè dalle altre ha tratto vittorie dove neppure sembrava che ci fosse la battaglia…

  19. @Tarambano: non giudico le presunte innovazioni di una casa come la Apple. Solo che sono abituato a ragionare con la mia testa e non a comprare in base a quanto sembra figo qualcosa, guardo più alla sostanza che all’apparenza (per il discorso ragazze diciamo che la questione è un pelino più complicata… :nerd: ).
    Se un terminale fa n cose e un altro concorrente fa n+1 cose, allora valuto i pro e i contro dei 2 terminali POI valuto l’appeal estetico.
    Non discuto che i prodotti Apple siano belli a vedersi, ma hanno carenze tecniche (volute e fatte in base a scelte cretine dell’azienda, lo ribadisco) che trovo insopportabili anchee soprattutto per i prezzi che hanno: mi costano come minimo il 150/175% in più? Devono fare il 150/175% in più di cose dei concorrenti, altrimenti chi me lo fa fare?!
    Vero è che Apple ha scosso il mercato, ma non per questo motivo ha lo smartphone migliore, anzi…l’unico merito di Apple è che ha smosso il settore facendo sfornare prodotti assai migliori e di questo le sono grato. Tuttavia anche non ci fosse, la leadership del mercato non si discuterebbe, diciamo che la sua presenza è uno stimolo essenziale ma da qui a definire uno standard ce ne passa.
    Quello che proprio non capisco è come si facciano a spendere circa 700 euro (circa neh…in base poi agli accessori o in base alla versione possiamo sfondare il migliaio di euro) per un fermacarte passato per smartphone; un pò me lo spiego soltanto se penso che quel device in realtà è in competizione con i vari Nintendo DS / PSP piuttosto che con gli smartphone, ma all’atto pratico proprio non c’arrivo.
    Non capisco come la gente sia contenta di spendere le suddette cucuzze per un device già obsoleto all’uscita sul mercato, indietro come minimo di un paio d’anni sulla concorrenza.
    Il mio E90 ha per esempio la stessa fotocamera e fa gli stessi video, tuttavia è da 2 anni che mi sta in tasca. L’iphone 3GS è uscito da neanche un mese.
    Costasse 3-400 euro capirei il suo successo, ma costando il doppio non capisco proprio cosa i clienti ci trovino di buono.
    WM ha il demerito di rimanere ancorato al passato e soprattutto di rimanere attaccato al pennino: è un plus se sei asiatico oppure se devi gestire processi d’officina o di magazzino, ma per la gente comune che ha bisogno d’un cellulare che naviga NON va bene. Potrebbe tranquillamente continuare a supportare il pennino, basterebbe aggiornare l’UI. Non servirebbe fare molto, basterebbe fare un’interfaccia tipo quelle splendide realizzate da HTC, una finger-friendly, e soprattutto compattare tutti i menù impostazioni che sono un fottio e tutti sparpagliati, situazione che ti permette di gestire il tuo device solo se hai buona memoria e se sei uno smanettone. E siccome la media delle persone non lo è si è disaffezionata a questo OS.
    Per quanto riguarda Jobs gli fò i miei migliori auguri per la sua salute, nulla di personale nei suoi confronti.

  20. (sì, lo ammetto, mi ci sto divertendo a stuzzicarlo)

  21. Dopo la mia affermazione sulle ragazze…mi chiedo cosa tu ti stia stuzzicando…
    🙂 :applausi 🙂

  22. Giuseppe, io ho
    mollato win per Mac, e devo dire che funziona bene, molto bene, l’ho pagato quando un win di qualità equivalente…
    Molti usano Linux con altretanto piacere.
    Non è che sei tu con il paraocchi o al limite sei un fancazzista?

  23. @Sardo: ti sei mai chiesto perchè in ambito business Apple e Linux siano snobbati (eccenzion fatta per Linux in ambiente server)? Ti sei mai chiesto perchè la mela non viene minimamente presa in considerazione?
    Prova a fare grafica 3d avanzata con prodotti Apple o Linux e poi ne riparliamo…constaterai tu stesso sia impossibile. A meno che non si vada ad emulare un ambiente Microsoft, ovviamente.
    La mela e Linux sono buoni per navigare in rete, spedire mail, ascoltarsi un pò di musica o guardarsi dei video: quando però si deve lavorare sul serio le workstation sono firmate Microzozz.
    O non te n’eri mai accorto?
    😛 🙂 😛

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.