Home / Tutte le Categorie / App Store / Ingress, il gioco di realtà aumentata di Google, arriva finalmente su iOS

Ingress, il gioco di realtà aumentata di Google, arriva finalmente su iOS

Google ha finalmente rilasciato Ingress su AppStore , il gioco di realtà aumentata che vi costringerà a muovervi per il mondo per portare a successo determinati obiettivi.

ingress-iosIl gioco sviluppato da Niantic Labs (startup interna di Google), è disponibile gratuitamente su AppStore e, una volta avviato, utilizzerà GPS, WIFI e connessione dati per portarvi nella realtà di Ingress.

Ingress è stato rilasciato la prima volta sul Google Play Store a Novembre 2012 come Beta privata accessibile solo su invito e, dopo oltre un anno di test, ha raggiunto la versione stabile diventando scaricabile da tutti. Al primo avvio il gioco vi chiederà di fare una scelta molto importante, sarete infatti chiamati a scegliere la fazione con cui schierarvi:

  • Illuminati: sostenitori degli Shapers i quali spargono sulla terra l’exotic matter (XM), una sorta di energia che favorisce il progresso del genere umano;
  • Resistenza: ferma nel suo credo di protettori dell’umanità, utilizza gli stessi mezzi degli illuminati per tentare di fermare gli Shapers e fermare così il progresso del genere umano;

L’obiettivo del gioco è creare Control Fields in modo da dare punti alla propria fazione misurati in Mind Units (MU), per fare questo sarà necessario distruggere portali nemici attraverso l’utilizzo di armi (tra cui XMP Bursters e Ultra Strike) o virus (Ada per la resistenza, Jarvis per gli illuminati) e riconquistarli con l’utilizzo dei Resonators. Attraverso gli Hack effettuati sui portali, riceveremo gli oggetti menzionati e, effettuando tutte queste azioni, aumenteremo il nostro livello portandolo fino al livello 16, più alto sarà il livello e più forti saranno le XMP Bursters e Resonators che sarà possibile utilizzare.

Potete scaricare gratuitamente Ingress attraverso i banner qui sotto, fateci sapere nei commenti quale fazione avete scelto.

appstoreBadge-Google-Play-Store-Italiano

Fonte

About Agostino Caruso

Agostino Caruso detto Agosh, studente universitario presso il dipartimento di Informatica a Torino. Patito di smartphone e di tecnologia in generale, ho cominciato a smontare le apparecchiature elettroniche al mio primo contatto con un cacciavite. Il primo incontro con un telefonino è stato fatale, amore a prima vista. Da allora sono cresciuto a pane e Nokia, passando da Symbian a Windows Phone fino a trovare la pace su Android con HTC Magic.

Check Also

Recensione speaker Bluetooth Tronsmart T6 + : Bassi a volontà!

Tronsmart T6+ è uno speaker Bluetotth dal design originale a “borraccia” in grado di sparare …

7 comments

  1. Antonio Camerino

    gli #enlightned ti attendono! 🙂

  2. Alessandro Moroni

    Scegliete Enlightened 😀

  3. anoicerestaendgame

    divertitevi ad iscrivervi alla fine di ingress come “gioco davvero giocabile”, a roma già così la situazione è mooolto movimentata, ci sono già circa 5000 portali, con la massa di iphonari che prevedo si iscriverà, diventerà ingiocabile per tutti…. voglio ride come si farà a fare la medaglia seer ad esempio… ed i fieldoni? probabilmente diventeranno storia o quasi… sai i link sparati a cavolo da una massa indefinita di novellini? ma tra i giocatori di ingress si sa… quelli della niantic (i produttori del gioco) sono scimmie… vediamo che succede, probabilmente conoscendo molti di quelli che usano l’iphone, al livello 3 si saranno stancati e torneranno su flappy birds!

    • anoicerestaendgame

      senza considerare tra l’altro la facilità estrema con cui si usano programmi di spoofing su ios (fake location, giocando quindi dal divano, e non consumando le suole delle scarpe come i veri giocatori).. davvero una gran mossa… potevano mettere direttamente ganess su app-store, ci si trovavano….!
      Benvenuti in un gioco fatto di errori, ban “più o meno” legittimi, ma mai specificamente motivati, in un gioco dove la storia viene costruita dai giocatori ma gli equilibri di potere vengono decisi in modo univoco dagli sviluppatori…

      • Agostino Caruso

        Credo che sia più facile fare spoofing su Android che su iOS.
        Comunque credo sia eccessivo fasciarsi la testa prima di essersela rotta no?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.