Recensione Ray-Ban Stories : Gli occhiali di Facebook sono proprio un bel gadget!

Dopo circa 3 settimane di utilizzo, grazie anche questo ottobre piacevolmente soleggiato, è arrivato il momento di parlarvi degli occhiali Ray-Ban Stories, nati dalla collaborazione con Facebook e dotati di due fotocamere incastonate nella cornice degli occhiali.

Li ho acquistati spinto dalla curiosità di provare un prodotto diverso dal solito e nonostante inizialmente non fossi proprio convinto dell’acquisto, usandoli quotidianamente è scattata la scintilla ❤️‍🔥.

Vi spiego tutto nella video recensione ☺️

Ray-Ban STORIES, gli occhiali di Facebook : RECENSIONE

Nella confezione troviamo :

  • Occhiali
  • Custodia ricaricabile
  • Cavo di ricarica da USB Type-C a Type-C
  • Astuccio morbido per occhiali
  • Guida rapida
  • Guida alla sicurezza e alla garanzia (scaricabile anche qui )

Manca il panno per la pulizia 😐

La scheda tecnica di questi smart glasses è la seguente :

  • Doppia fotocamera da 5 megapixel che scatta foto ad alta risoluzione (2592 x1944 pixel) e video di qualità (1184 x 1184 pixel a 30 fotogrammi al secondo).
  • La fotocamera si regola automaticamente a seconda della luce naturale (HDR)
  • LED di acquisizione posizionato sul lato esterno che segnala agli altri quando viene scattata una foto o registrato un video.
  • Bluetooth 5.0
  • WiFi Dual Band
  • Speaker integrato su asta con bass reflex
  • Memoria interna che permette di scattare fino a 500 foto e 30 video (la memoria si libera ogni volta che scarichiamo i dati nello smartphone)
  • 3 microfoni audio per le telefonate
  • Controlli touch nella stanghetta destra
  • Attivazione con il comando vocale “Hey Facebook” (disattivabile)
  • Pulsante si accensione e spegnimento
  • La batteria completamente carica permette di registare e sincronizzare circa 50 video e 200 foto. Una custodia completamente carica, permette di ricaricare gli occhiali per 3 volte.
  • La custodia si ricarica completamente in 180 minuti.

Cosa sono?

Sono un paio di occhiali con due fotocamere incastonate ai lati delle lenti. Queste fotocamere servono per scattare foto e registrare video con una durata massima di 30 secondi. Un led di stato lampeggia quando si scatta una foto e rimane acceso quando registriamo un video, per avvisare chiaramente ci sta davanti.

Hanno inoltre uno speaker, posizionato dove le aste poggiano sulle orecchie, che ci permette di ascoltare musica ed effettuare anche le telefonate, grazie a 3 microfoni.

Dal punto di vista della qualità, gli occhiali rispettano in tutto e per tutto il design classico dei Ray-Ban Wayfarer. Confrontandoli con il modello senza fotocamere si notano solamente le stanghette più spesse. Il resto è identico.

Ho apprezzato la cura nei dettagli, la cerniera delle aste bella solida e la qualità dei materiali.

Come si usano?

Si collegano attraverso il BT allo smartphone e bisogna scaricare un’app per sincronizzare le foto. L’applicazione si chiama View, è sviluppata da Facebook ed è talmente semplice e basilare da utilizzare che non sembra assolutamente un prodotto Facebook 🙂.

Nella stanghetta destra è presente un tasto, che serve per scattare foto e registrare video.

  • Si preme una volta per registrare un video
  • Si tiene premuto per scattare una foto

La batteria quanto dura?

La durata della batteria è di circa 6 ore con un utilizzo moderato. Basta comunque inserirli nella custodia per circa mezz’ora per avere un 50% di batteria. Si caricano completamente in poco più di un’ora (70 minuti).

I controlli touch sono comodissimi e semplici da imparare :

  • Tocca una volta per mettere in pausa o riprendere la riproduzione
  • Tocca una volta per mettere in pausa o riprodurre l’audio
  • Tocca due volte per andare avanti
  • Tocca tre volte per andare indietro
  • Scorri in avanti per alzare il volume
  • Scorri indietro per abbassare il volume

Ok, ma foto e video come sono?

Lo ammetto, la qualità mi ha stupito.

A questo link trovate alcune foto scattate con gli occhiali

Stiamo comunque parlando di un paio di occhiali e non pretendo assolutamente una risoluzione tipica di uno smartphone. Se devo essere sincero mi aspettavo di peggio, invece ritengo che sia le foto che i video, in condizioni di luce ottimale (che poi gli occhiali da sole li metti in quelle giornate lì…) siano davvero buone. . Inoltre, c’è una buona stabilizzazione nei video, gestisce alla grande i cambi di luce e l’HDR automatico è sempre molto preciso.

Non li ho provati di sera perché non ha senso, sono occhiali da sole e si usano quando c’è il sole.

Conclusioni e dove si acquistano

Gli occhiali Ray-Ban Stories sono innanzitutto un bel paio di occhiali classici Ray-Ban e questo è ciò che fa la differenza.

Al giorno d’oggi indossare un occhiale Ray-Ban è la normalità e girando con gli occhiali indossati, difficilmente le persone faranno caso alle due fotocamere.

Li ho trovati divertenti, comodi da usare e perfetti per immortalare al volo un ricordo oppure scene di vita quotidiana. Personalmente li ho usati tantissimo con mio figlio

Il prezzo di vendita parte da 329 euro. Ci sono 3 diversi modelli Wayfarer (Wayfarer Large, Round e Meteor) con 4 colori da scegliere e 5 lenti diverse.

Dopo averli utilizzati ritengo che il prezzo sia giusto, soprattutto se pensiamo che un paio di WayFarer costano sui 150€.

A presto!

About Diego Cervia

Diego Cervia, 38 anni di Sarzana (SP) Ho aperto questo blog nel lontano 2008 perchè la mia passione sono gli smartphone (nel 2008 erano cellulari!) e le nuove tecnologie, con uno sguardo ai droni e alla domotica. Metto a disposizione le mie conoscenze e cerco di aiutare ad utilizzare al meglio i propri device. Se hai bisogno di qualche informazione, contattami!

Check Also

Amazon annuncia le offerte del Black Friday in anticipo. Si parte da oggi!

Partono oggi le offerte di Black Friday in anticipo grazie alle quali i clienti hanno …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.