In arrivo un Htc da 8 megapixel??

Arrivano interessanti notizie da parte di HTC

Tornando sempre alla famosa road map dei terminasli previsti nel 2009, sembra essere arrivato il turno del modello Firestone

showimagephp

Teoricamente dovrebbe essere il successore del Touch HD (Blackstone)

Vediamo le sue interessanti caratteristiche..

{IMU_120_90}

  • Fotocamera da 8 Megapixel
  • Display da 3,6 pollici WVGA
  • CPU Qualcomm 8250 600 MHz
  • Windows Mobile 6.5
  • 256 MB ROM e 512 MB di RAM
  • WiFi
  • BT
  • Slot SD

Non è ancora chiaro se si tratti di una fake, a me l’ immagine non convince affatto..

I Windows Phone con windows Mobile 6.5 hanno tutti il tasto dedicato Windows e qui non lo vedo!!

Secondo voi??

A presto!!

Via WMpowerUser

About Diego Cervia

Diego Cervia, 38 anni di Sarzana (SP) Ho aperto questo blog nel lontano 2008 perchè la mia passione sono gli smartphone (nel 2008 erano cellulari!) e le nuove tecnologie, con uno sguardo ai droni e alla domotica. Metto a disposizione le mie conoscenze e cerco di aiutare ad utilizzare al meglio i propri device. Se hai bisogno di qualche informazione, contattami!

Check Also

EZVIZ festeggia la primavera con 13 giorni di sconti su telecamere e accessori!

A partire dal 1° di Aprile (non è uno scherzo!) EZVIZ lancia la promozione primaverile …

46 comments

  1. e poi nei windows mobile non c’è opera invece di internet? oppure mi sbaglio 🙁

  2. sembra un diamond :paura:

  3. primo sembra un diamond secondo se lasciano la solita ottica questo cellulare perde il senso di avere una fotocamera così grande

  4. @Giovanni : esatto..purtroppo le fotocamere di HTC sono sempre penose.. 🙁

  5. i 512 di ram mi piacciono, ma non c’è il flash, il processore era meglio cambiarlo con uno + potente, mi sembra sembra la solita solfa di htc! ed io che immaginavo solo terminali con il tegra per il 2009 🙁 🙁

  6. nooo! spero di no!!
    perchè se fosse così sarebbero perfetti gli htc!!! :rotfl:
    e nessuno potrebbe contrastarli

  7. I tasti sotto sembrano parecchio scomodi messi così.

  8. Mi sa di fake, penso che i prossimi processori saranno minimo da 800 Mhz se non Snapdragon da 1 Ghz.

  9. Può darsi che sia uno Snapdragon funzionante però a 600 Mhz. 🙂 Magari avrà uno occhio di riguardo all’autonomia. La serie 8000 di Qualcomm dovrebbe essere proprio Snapdragon.

    Alla fine sarebbe sempre una bella belva: lo Snapdragon come CPU adotta un Arm Cortex A8. Come quello utilizzato da Palm Pre, Omnia HD e IPhone 3Gs. Solo che i primi 2 si sono affidati a Texas Istruments, Apple a Samsung. Poi questi 3 hanno un chip video Power VR SGX che supporta le OpenGL ES 2.0, mentre Qualcomm un chip video Ati con simili capacità sempre basate sull’Open GL ES 2.0!! 🙂

    E’ vero che il Toshiba TG01 arriva già sparato col suo Ghz. Però al di là della frequenza è già un grosso passo avanti prestazionale, se questi terminali a parità di frequenza passano da un architettura Arm11 ad Arm Cortex A8. Stiamo almeno al doppio.
    Poi chiaro che un Arm Cortex A8 ad 1 Ghz è ancora meglio. Però spero tengano conto anche dei consumi.

    L’unica cosa è che lì cita l’8250 che dovrebbe essere proprio la versione ad 1 Ghz. Probabilmente se sarà confermato come Snapdragon a 600 Mhz cambieranno sigla.

  10. Terminale perfettamente inutile, HTC non ti perdere in queste cose, innovazione ci vuole!

  11. @KiLL: no vabbè Internet Explorer esiste pure nei terminali WM. Poi mi pare sia stato anche aggiornato in occasione di WM 6.5(ma potrei ricordare male). Ed in fin dei conti essendo un applicazione MS non sarebbe nemmeno così strano vederlo come browser di default nel menù. Anzi quello è il nuovo menù, dove anche prima c’era IE.

  12. @Kill, da sempre c’è Internet Explorer con Windows Movile, è HTC a includere di suo Opera.

  13. @Lucas: cosa intendi per innovazione? Alla fine HTC fa il terminale hardware e si adegua al mercato. Tipo sono perfettamente daccordo se intendi che la fotocamera da XX megapixel sia inutile in terminali di questo genere. Però alla fine HTC non fa altro che allinearsi al mercato. Perchè ci stanno utenti che inutilità o meno, stanno a guardare proprio il numero di mega pixel. E quelli sono clienti per loro. L’innovazione in questi terminali deve essere software. E per avere questo in ambito WM, bisogna aspettare la versione 7, tra un annetto.

    La potenza c’è, l’hardware pure. Adesso serve che il Sistema Operativo si evolva ulteriormente. 🙂 Perchè è l’OS che può cambiare e migliorare l’esperienza utente. 🙂

  14. @mattej : wow!complimenti per la tua competenza, mi fa molto piacere leggere questi commenti “tecnici” così imparo pure io!!

    😀

  15. FAAAAAAAAAAKE grande come una casa è solo un diamond fotoshoppato.

    fotocamera a 8mpx senza flash led o xenon sarebbe ridicola.

  16. @Mattej
    Il fatto è che questo modello finisce per sovrapporsi al Diamond 2 e al prossimo sostituto del Touch HD (che già il diamond 2 è in parte) senza apportare nessun reale miglioramento se non una fotocamera pompata (ma di qualità dubbia) con (almeno a giudicare dai dati in possesso) senza nemmeno il flash.
    HTC rischia di diventare come Nokia, troppi modelli con poche differenze che finiscono per assomigliarsi, confondere il cliente e dare l’idea “sono tutti uguali” anche quando poi non lo sono.
    Il genio di Apple è concentrarsi su pochi modelli, HTC in genere gli anni scorsi differenziava abbastanza le proprie proposte, ma questo modello proprio non lo capisco.
    Sul discorso innovazione HTC per iniziare potrebbe portare il capacitativo anche sul versante Windows Mobile migliorando ulteriormente una già buona interfaccia.
    Se preferisce aspettare Microsoft tantovale rispermiare in R&S e non far uscire modelli su modelli troppo simili.
    Questo nuovo palmare non server per catturare nuovi clienti HTC perchè non vince l’iphone o l’omniaHD o il nokia N97, ma non serve nemmeno a far cambiare modello a chi già possiede un HTC HD o Diamond2 perchè le differenze sono risibili a differenza dei costi.
    Per tutto questo lo giudico inutile.

  17. @Diego
    “I Windows Phone con windows Mobile 6.5 hanno tutti il tasto dedicato Windows e qui non lo vedo!!”
    Non credo sia obbligatorio.
    Se guardi le immagini anche il samsung Omnia Pro e l’Omnia II non hanno quel tasto dedicato.

  18. @diego: ti ringrazio. 🙂 diciamo che l’informatica è un po’ il mio campo, quindi mi fa piacere e mi piace parlare di questi aspetti. 🙂

    @Lucas: si in gran parte sono daccordo. Anche secondo me non hanno senso tutti sti terminali con poche differenze tra loro. Però spetta come Apple, HTC non ci diventerà mai. HTC punta a diverse fasce ed un certo numero di terminali li ha sempre lanciati. Come Nokia comunque non ci diventerà mai, perchè HTC alla fine fa solo palmari, quindi terminali comunque avanzati di un certo costo. Diciamo che da quest’anno ne immette di più perchè fa anche quelli Android. Poi questo Firestone da quanto ho capito sarà uno con già preinstallato WM 6.5!! Quindi per chi vuole un palmare con preinstallato la versione più recente..e nell’occasione hanno aggiornato un po’ l’hardware. Un sistema più potente grazie allo SnapDragon mica fanno schifo sopratutto in ottica futura. E comunque si tratta di un terminale che probabilmente uscirà nell’ultima parte dell’anno…probabilmente proprio a sostituire il Touch HD. 🙂

    Il capacitivo non serve in WM. A parte il discorso che il pennino in certi ambiti fa comodo, ma non serve. A che pro adottarlo? Dico questo perchè la ricerca e lo sviluppo della tecnologia touch-screen è in continua evoluzione. E’ questo accade sia nell’ambito dei capacitivi che dei resistivi. I resistivi possono essere migliori di adesso. Addirittura esistono resistivi attualmente ancora prototipi che hanno superato l’ostacolo dell’impossibilità di supporto al multi-touch.
    Addirittura ci stanno dei resistivi in grado di rilevare anche 5-6 dita contemporaneamente insieme anche a pennini e oggetti vari.

    http://www.stantum.com/spip.php?page=video

    Il capacitivo qualcuno l’ha provato a piazzare su windows mobile come esperimento, ma non ha avuto molto successo a guardare un video. Alla fine a mio avviso un sistema operativo lo devi concepire sul capacitivo: l’ha fatto Apple, Palm col webOS e Google con Android. Ma WM 6.5 al di là dell’interfaccia migliorata rimane pur sempre WM 6. E secondo me se un supporto non è nativo, meglio lasciare perdere. Ma pure l’Omnia HD, non me ne vogliano i sostenitori, ma boh..cosa apporta il capacitivo su un OS vecchio come il Symbian e con quell’interfaccia sinceramente mediocre? Si risponde bene, ma se per questo negli ultimi tempi mi è parso di vedere anche resistivi migliorati, vedi il Touch Pro 2. Ma in ogni caso non serve, tanto la tecnologia touch-screen si evolve. Mi pare scontato che man mano i terminali adotteranno nuove evoluzioni del resistivo, come quello sopra linkato. 🙂 Sicuramente HTC sarà in prima linea nell’adottarli. 🙂

  19. @Mattej
    Infatti l’HTC non deve diventare come Apple, produrre diversi modelli per diverse fasce e diverse utenze è la cosa migliore, però deve evitare sovrapposizioni troppo spinte alla Nokia.
    Sul fatto che iol capacitativo non serva a WM nutro forti dubbi, è una tecnologia superiore c’è poco da fare, e già WM di oggi che è sempre più impostato ad un uso digitale se ne avvantaggerebbe non poco.
    Non dico di usarlo da subito su tutti i modelli, assolutamente no, ma almeno un modello HTC per saggiare il mercato e rispondere ad una domanda poteva farlo, sarebbe stato molto più interessante del Firestorm.
    I resistivi per quanto migliorati hanno il limite nella natura stessa della tecnologia che impone una pressione, pressione che a differenza del capacitativo è migliore quando è ristretta e precisa (=pennino), sono le nuove interfacce che minimizzano i suoi difetti ma che rimangono.
    La reattività “percepita” di un capacitivo è anche per questo irraggiungibile da un resistivo.
    Il capacitivo dovrebbe tra le altre cose essere una tecnologia che permette di creare schermi ben più leggibili sotto il sole, almeno l’ipod touch lo è rispetto all’HD.
    Sul fatto che il S.O. vada impostato sono abbastanza d’accordo, ma già le recenti interfacce digitali sono perfette per il capacitivo quindi non c’è problema.
    Ovviamente non potendo usare il pennino occorre che lo schermo abbia una buona diagonale, almeno 3,6″, meglio se 3,8 o 4 e più.

  20. Dimenticavo, a me non interessa il multitouch che trovo relativamente utile in questi dispositivi, del capacitivo apprezzo ben più la resistenza superficiale, la reattività alla percezione del “comando” e la leggibilità in esterno.

  21. Ultima cosa, non ho capito se il Firestone sarà il sostituto dell’HD come si dice in alcuni siti, io ero rimasto che doveva esserlo lo Star, almeno era quello il nome nella road map dei mesi scorsi.
    E’ lo stesso modello cambiato di nome o è proprio un altro modello ?
    Nel primo caso la mia critica in parte decade, anche se i miglioramenti rimangono comunque poco attraenti almeno per me (inteso come possessore dell’HD).

  22. Lucas ma l’hai visto quel video? Tu giudichi il capacitivo ed il resistivo come se l’evoluzione della tecnologia touch screen fosse ferma. Già quel tipo di resistivo lì è un evoluzione stessa del resistivo attuale che funziona e rileva input anche diversamente rispetto a quelli attuali, oltre che con performance nettamente superiori. La ricerca e lo sviluppo continua. 🙂
    Sicuramente un capacitivo attuale non è all’altezza di quei prototipi di nuovi resistivi sviluppati da Stantum.

  23. Io parlo di prodotti in commercio i prototipi li lascio ai sogni. 😉
    Anche i video mi lasciano molto freddo, solo toccando con mano ci si può fare un preciso giudizio.
    Quando uscirà se dimostrerà di aver superato le altre tecnologie attuali (sia resistive che capacitive) sarò ben felice di cambiare idea. 🙂
    Così come sui Tablet preferisco il touch wacom a quello resistivo classico.