Htc One X : Prime impressioni dopo un giorno di utilizzo!

Htc One X è stato messo sotto torchio dal sottoscritto per oltre 24 ore ed è arrivato il momento di scrivere le primissime impressioni.

Avrà soddisfatto tutte le mie aspettative?

{IMU_468_60}

La risposta è si, in pieno.

Il cambio di passo voluto da Htc lo si vede già dalla nuova e particolare confezione utilizzata.

Design stondato, carta riciclata e ingombro essenziale ( Apple ha fatto scuola :P)

Prendo Htc One X in mano e mi accorgo subito di quanto sia leggero, solo 130 grammi!

La batteria non è rimovibile e il terminale utilizza le Micro Sim.

Non vi è nemmeno lo slot per la micro SD, ma abbiamo ben 32 GB di memoria interna.

Passiamo adesso ai materiali.

Costruito in policarbonato, Htc One X è resistente allo sporco e ai graffi.

Buono il grip, la scocca posteriore è leggermente gommata.

Diciamo che non ci scivolerà via dalle mani, a meno che non abbiate la sudorazione tipo Fantozzi 🙂

Il tutto è molto solido con il display stondato ( Gorilla Glass) ai lati che va ad incastonarsi nella scocca posteriore.

In alto abbiamo una griglia con sotto un piccolo led luminoso e sulla destra la fotocamera frontale da 1,3 Megapixel.

L’ occhiello della fotocamera col tempo accumulerà polvere..

In basso troviamo i 3 tasti capacitivi.

Tasto accensione e jack Audio

Volume sulla parte destra

Ingresso Micro USB con MHL sulla parte sinistra

Devo ammettere che dagli scempi di assemblaggio del Desire HD / Desire Z, il passo è stato notevole.

Complimenti davvero ad Htc, il livello dei materiali e dell’ assemblaggio è altissimo!

Il display è da 4,7 pollici con risoluzione 1280×720, si tratta di un SLCD 2 RGB e vi sbalordirà per la sua definizione e accuratezza nel riprodurre i colori.

Rispetto ai Super Amoled perde leggermente nelle tonalità dei neri, ma come definizione e colori, questo SLCD è il top.

Nel retro troviamo la fotocamera da 8 Megapixel, Htc punta molto sulla nuova tecnologia Image Sense con chip dedicato per le immagini, vedremo più avanti come si comporta, per adesso non ho fatto molte prove, ma sembra ottima.

Lo speaker suona finalmente forte, il volume non è basso come il Galaxy Nexus ed è di qualità decisamente superiore.

Se appoggiato sul divano, il suono si sente ovattato, ma comunque non vi è il rischio di perdere chiamate o notifiche.

Le prestazioni generali del terminale sono al top.

Spinto da un processore nVidia Tegra 3 quadcore + 1 Gb di Ram, Android 4.0.3 con in terfaccia Sense 4.0 scorre via fluido senza tentennamenti.

La nuova Sense 4.0 ha fatto un passo indietro rispetto la versione 3.5

Meno effetti grafici e più sostanza.

Credo proprio che sia la migliore versione della Sense mai realizzata.

Il browser è personalizzato da Htc, incolonna il testo con un doppio Tap ed è molto fluido.

Poi con display da 4,7 pollici l’ esperienza è al top.

Ogni tanto abbiamo qualche lag nellì interfaccia e dopo un utilizzo pesante del browser, alla pressione del tasto Home, si riavvia la Sense.

Non ho trovato altri bug.

Per quanto riguarda la manualità, le sue dimensioni generose ci rendono un pò difficoltoso abbassare il menù a tendina. Bisogna impugnarlo in un certo modo.

Come al solito, mi raccomando di posizionarlo verso l’ esterno della tasca dei pantaloni, altrimenti quando ci sediamo son dolori! 😛

La parte telefonica mi ha stupito..

Vuoi vedere che Htc si è migliortata anche sotto questo punto di vista?

 

L’ audio in chiamata è pulito e non ci sono fruscii.

La ricezione è buona, dove abito io non ho problemi di scarso segnale, quindi prendete questa affermazione con le dovute “pinze”

 

Per quanto riguarda la durata della batteria, beh, a prima vista non fa miracoli.

Forse 1800 sono appena sufficenti, sarebbe stato meglio averla da 2000 mAh.

Per adesso lo sto utilizzando a manetta e arrivo a circa 10 ore.

Credo che sia in linea con il Galaxy Nexus, forse qualcosina meglio, ma questo lo scoprirò solo col tempo.

 

In conclusione, per il momento, sono davvero soddisfatto.

Htc One X stacca decisamente tutta l’ attuale concorrenza e si posiziona al TOP come terminale Android (e non?)

A presto coin i vari test, focus, confronto con One S e video recensione!

 

Anche LupoRex ha scritto le sue prime impressioni, eccole!

Ciao Diego. A me è arrivato lunedì mattina da Expansys. L’organizzazione di Expansys è davvero efficiente, puntualissima e, su Roma, il loro corriere DHL è di una precisione davvero notevole. La mia versione è bianca: bellissima, però vi avverto subito che il retro della versione bianca è assolutamente liscio, a differenza della versione nera, il cui retro è lievemente gommoso. Quindi chi acquista la bianca ne tenga conto: va maneggiato con cura per evitare che il prezioso oggetto scivoli di mano. Davvero un peccato che su una bestia da 599 euri non siano presenti gli auricolari audio beats. Quelli inseriti sono i classici auricolari HTC. Per il disgusto non li ho nemmeno tolti dal cellophane. Uso gli splendidi Monster beats by doctor dre del mio fido Sensation XL. Vi dico subito che il single core del Sensation XL è talmente ben assecondato da un software perfetto così che non sfigura assolutamente rispetto al nuovo quad core tegra 3 nella fluidità di utilizzo quotidiano. Quindi la piacevolezza di uso quotidiano non mostra enormi differenze a favore del tegra 3. Dove la differenza è esplosiva è nei benchmark. Nel mio nuovo HTC One X il test classico Quadrant viene divorato con punteggi che possono variare tra 4.500 ed oltre 5.000. Se con advanced task killer chiudete tutte le app aperte, spesso il quadrant passa i 5.000 punti. Effetto wow, come dice Diego, garantito per il form factor davvero pregevole sia di profilo, sia nell’assemblaggio del vetro gorilla glass assolutamente fantastico. Display dalla risoluzione pazzesca, esageratamente bello: perde solo un briciolo nei neri rispetto al galaxy nexus. Se usate gli auricolari doctor dre del sensation XL sul nostro nuovo One X ogni canzone, ogni film, ogni clip musicale sono un vero spettacolo da godere per occhi e orecchie. Ricezione telefonica buona; audio in capsula ottimo e, finalmente, anche un grande miglioramento nella forza del viva voce. Non vi ho parlato ancora dell’adattatore mhl per goderci il nostro One X sul tv con cavo hdmi. Lo proverò nei prossimi giorni. Davvero bella l’applicazione di HTC per l’uso in auto. Si chiama auto e funziona alla grande. Per finire l’autonomia della batteria è decisamente soddisfacente, anche con twitter attivo e tanta posta su gmail. Quando tra alcuni giorni saranno completati alcuni cicli di ricarica credo sarà ottima. Da applausi e da “ola” la nuova fotocamera: realizza scatti e registra video da lasciare piacevolmente sbalorditi, considerando che si parla di un telefono. Saluti a tutti

 

Complimenti!

Se avete domande o curiosità, vi aspetto nei commenti.

 

About Diego Cervia

Diego Cervia, 38 anni di Sarzana (SP) Ho aperto questo blog nel lontano 2008 perchè la mia passione sono gli smartphone (nel 2008 erano cellulari!) e le nuove tecnologie, con uno sguardo ai droni e alla domotica. Metto a disposizione le mie conoscenze e cerco di aiutare ad utilizzare al meglio i propri device. Se hai bisogno di qualche informazione, contattami!

Check Also

Recensione mini aspirapolvere per auto a batteria.

Oggi vi parlo di una mini aspirapolvere portatile a batteria, in grado di aspirare briciole, …