Sfida assistenti vocali: Siri vs S Voice vs Speaktoit Assistant

Oggi vi presentiamo la primissima sfida tra assistenti vocali: Siri vs S Voice vs Speaktoit Assistance, ma prima facciamo un piccolo riepilogo.

Come tutti sappiamo Siri è l’assistente vocale progettato da Apple, Siri nel corso dei vari mesi di prove che sono state effettuate ha stupito molto sia per la semplicità d’uso sia perchè per la prima volta c’è una sorta di interazione tra l’assistente vocale e la nostra voce. Inevitabilmente dopo l’uscita di Siri si sono susseguite molte applicazioni che hanno cercato di seguire le orme dell’assistente Made In Apple tra cui Speaktoit Assistance ( reperibile gratuitamente nel Play store) e l’ultimo nato in casa Samsung S-Voice che sarà integrato nel nuovissimo Samsung Galaxy SIII!

Ma bando alle ciance, godiamoci il video ed analizziamo poi i vari passaggi:

 {IMU_468_60}

 

Come abbiamo potuto vedere dal video ogni assistente vocale ha avuto i suoi alti e bassi, ma ora analizziamo con precisione le varie richieste fatte ad essi:

 

1) Quale è la situazione traffico a New York City oggi?

Siri ed S-Voice partono subito alla grande indirizzando la richiesta a Google Maps che ha sua volta mostra la situazione traffico su Iphone mentre sul Galaxy sIII chiede l’attivazione del GPS per dare un’informazione piu’ dettagliata, Speaktoit Assistant invece non esaudisce la richiesta.

2) Manda un messaggio a Batman: “Joke ci ha preso in ostaggio!” + leggi l’ultimo messaggio di testo

Anche qui i risultati sono contrastanti, Siri capisce ed esaudisce a pieno la richiesta mentre S-Voice prima chiede di selezionare uno dei tre numeri disponibili (evidentemente ne avevano salvati piu’ di uno con lo stesso nominativo) e come se non bastasse sbaglia gravemente la dettatura del testo! Speaktoit Assistant invece non riesce proprio ad esaudire la richiesta, sembra quindi che Siri si comporti meglio in questo campo, ma andiamo avanti.

3) Fissa un appuntamento con Batman per domani alle 6pm

In questa richiesta tutti e tre gli assistenti vocali si sono comportanti egregiamente e alla stessa maniera completando la richiesta

4) Aggiorna lo stato di Facebook

In questa prova viene chiesto al trio di aggiornare lo stato Facebook, se i due assistenti vocali di Android (S-voice e Speaktoit Assistant) completano con successo e senza problemi la richiesta Siri questa volta non completa il compito!

5)  Qual’è la popolazione di New York City? quanto fa 2 + 2?

A volte le domande piu’ semplici sono anche quelle a cui è piu’ difficile rispondere. S-Voice soddisfa a pieno la richiesta rispondendo effettivamente alla domanda mentre gli altri due assistenti vocali si limitano a mostrare un grafico senza pero’ pronunciare parola. Quando invece viene chiesto loro quanto fa 2+2 tutti e tre rispondono correttamente.

6) Quando sarà la fine del mondo?

Siri a questa domanda risponde in modo scientifico mostrando un grafico dettagliato, S-voice si blocca e Speaktoit assistant non da una risposta.

7) Apri Flipboard

Siri non completa l’operazione e si scusa, S-voice e Speaktoit Assistant qui risultano mezzi sordi 😀 non capendo la parola Flipboard e non potendo quindi completare la richiesta

8 ) Riproduci un brano

E per finire viene chiesto ai tre di riprodurre un brano degli U2 “Sunday Bloody Sunday”, tutti e tre gli assistenti vocali soddisfano apieno la richiesta.

Conclusioni:

Come abbiamo potuto vedere nel video e nel nostro approfondimento ogni assistente vocali ha inceppato un po’ qui e un po’ li non sappiamo dirvi quale sia il migliore, lasciamo a voi questa scelta ma secondo la mia personale e modesta opinione oltre comunque alla novità e all’innovazione dell’interazione non portano nulla di interessante alla vita di tutti i giorni, se è vero che comunque usare un’assistente vocale puo’ delle volte esser utile o accorciare i tempi per esempio per mandare una mail è anche vero che molte volte si rischia di non avere una totale comprensione, credo quindi che con l’avanzare del tempo e magari delle tecnologie queste applicazioni saranno meglio ottimizzate e allora potranno far parte della nostra quotidianità ma per ora non hanno nulla di indispensabile!

 

A presto

 

Fonte: via

 

About Peterliuk

Pier Oliveri in "arte" Peterliuk, 21 anni di Limbiate (MB) Blogger di Tecnophone da Maggio 2012 e fortemente appassionato di Tecnologia, soprattutto per quando riguarda il lato Smartphone e Tablet. Il mio intento è quello di mettere a disposizione le mie conoscenze aiutando gli altri.

Check Also

LEGO Italia, a Giugno tante iniziative spaziali!

La campagna “Missione Astronauta”, lanciata da LEGO Italia la scorsa settimana, continua anche nel mese …