#madebygoogle : una Google sempre più Apple

La trasformazione che ha avuto Google negli ultimi 10 anni è stata impressionante.

google-logos_2_cnnph

Ha conquistato il web con il suo motore di ricerca, è sbarcata sui nostri smartphone con il sistema operativo Android e adesso si appresta ad entrare nelle nostre case, guida le auto e permette di dialogare con la sua intelligenza artificiale.

La strada intrapresa da Google è chiara, creare un ecosistema di prodotti che funzionano tra loro, proprio come ha fatto Apple.

E il primo smartphone “made in google” Pixel ne è le prova.

Leggete il messaggio di Sundar Pichai (non è un pokemon), amministratore delegato di Google.

Una Google proprio per te

Quando Google è stata fondata, erano circa 300 milioni le persone che utilizzavano Internet. La maggior parte di loro stava seduta davanti a un pc in cerca di risposte, che si presentavano sotto forma di link blu. Oggi, ci sono circa 3 miliardi di persone connesse a Internet che cercano informazioni e aiuto di ogni tipo e ovunque si trovino: in auto o in aula, da casa o dal telefono che hanno in tasca. Indipendentemente dal contesto e dal dispositivo, le domande che possono essere poste sono ancora di più e noi possiamo fare di più per aiutarvi a ottenere le risposte che state cercando.

Dal mobile all’intelligenza artificiale
Quando penso alla direzione che sta prendendo l’informatica, mi accorgo che il machine learning e l’intelligenza artificiale stanno aprendo possibilità impensabili fino a pochi anni fa. Ciò significa che il software – l’intelligenza – è fondamentale per l’hardware più di quanto lo sia mai stato. Gli ultimi 10 anni hanno visto il mondo muoversi verso le tecnologie mobile e i nostri telefoni sono diventati veri e propri telecomandi per organizzare le nostre vite. Nei prossimi 10 anni, il fattore chiave sarà l’intelligenza artificiale, l’accesso alle tecnologie sarà a disposizione di tutti (a casa, al lavoro, in auto o in viaggio) e l’interazione con gli strumenti diventerà molto più naturale e intuitiva, e soprattutto più intelligente.

È per questo che abbiamo creato l’Assistente Google, che rende possibile una conversazione naturale tra voi e Google. È un Assistente pronto ad aiutarvi in ogni momento della vostra giornata. È apparso per la prima volta nella nostra nuova applicazione di messaggistica smart Google Allo, per aiutarvi durante le conversazioni, ma questo è solo l’inizio. Vogliamo aiutarvi a fare tutto ciò che desiderate nel vostro mondo, ovunque e in ogni situazione. Questo significa sviluppare l’Assistente Google e altri incredibili software all’interno dei dispositivi su cui fate affidamento tutti i giorni.

Il meglio di Google 
Oggi annunciamo una nuova gamma di dispositivi [madeby.google] che rappresentano un punto di svolta per assicurarci che il meglio di Google sia sempre con voi, non importa dove siete o cosa state facendo. Pixel è il primo telefono cellulare con l’Assistente Google integrato. Con Google Home, il nostro dispositivo ad attivazione vocale in cui è presente l’Assistente Google, basta pronunciare “OK Google” per ottenere risposte e aiuto in casa. E, grazie a Chromecast Ultra e Google WiFi, la vostra casa diventa ancora più connessa. Inoltre, il nuovo visore Daydream View vi permette di esplorare nuovi mondi grazie alla realtà virtuale, attraverso il vostro smartphone. Fanno tutti cose diverse, hanno scopi diversi, ma tutti vi offrono Google nel modo in cui noi lo intendiamo.

I dispositivi migliori hanno sempre il software migliore e un dispositivo bello, oltre che intuitivo, fa risaltare la tecnologia che c’è dietro. Con il crescere del numero di dispositivi nelle nostre vite, i continui investimenti in tecnologie come la search, il machine learning e l’intelligenza artificiale stanno portando a progressi senza precedenti lato software. Questi progressi vanno a migliorare cose come le traduzioni, il riconoscimento vocale, il riconoscimento delle immagini e l’elaborazione del linguaggio naturale.

Siamo ancora agli inizi, ma quando tutte queste tecnologie funzionano in sinergia, l’Assistente Google vi permette di fare tutto ciò che desiderate, mettendovi a disposizione le informazioni che vi servono, in ogni momento e ovunque vi troviate.

Naturalmente, sappiamo che non possiamo fare tutto questo da soli. Nel progettare, pensiamo anche ai nostri diversi partner. Così, quando parlerete con il vostro Assistente, sarete in grado di connettervi al meglio con gli sviluppatori, gli editori e le imprese. Siamo solo all’inizio di questo viaggio, ma stiamo facendo passi da gigante nell’apprendimento automatico e nell’intelligenza artificiale. Sono sempre più fiducioso che nei prossimi 10 anni faremo cose ancora più incredibili per voi.

 

E come direbbe il buon Lucarelli… Paura è? 😀

A presto.

About Diego Cervia

Diego Cervia, 38 anni di Sarzana (SP) Ho aperto questo blog nel lontano 2008 perchè la mia passione sono gli smartphone (nel 2008 erano cellulari!) e le nuove tecnologie, con uno sguardo ai droni e alla domotica. Metto a disposizione le mie conoscenze e cerco di aiutare ad utilizzare al meglio i propri device. Se hai bisogno di qualche informazione, contattami!

Check Also

Recensione auricolari wireless Soundpeats Mini -Comodi da indossare e leggeri!

Oggi vediamo la recensione di un paio di auricolari true wireless di Soundpeats. Il modello …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.