Google Pixel, il primo smartphone di Google è realtà!

Google ha tolto il velo sulla sua ultima creatura, il nuovo smartphone Pixel.

Siamo di fronte al primo dispositivo pensato e creato da Google, un concentrato di tecnologia e design, che dichiara guerra agli iPhone di Apple e ai top di gamma Android attualmente in commercio.

pixel-xl-family-us-only

Due le versioni, con hardware identico, ma display differenti.

Scopriamo Google Pixel e Google Pixel XL.

 

pixel_2grp-2b_silver_final_simp

Scheda tecnica Google Pixel

  • Display AMOLED da 5 pollici FHD
  • Processore Qualcomm Snapdragon 821
  • 4 GB di RAM
  • 32 o 128 GB di memoria interna
  • Fotocamera posterioire da 12 MP Sony Exmor IMX378 con BSI, OIS, autofocus laser e flash LED
  • Fotocamera anteriore da 8 MP
  • Batteria da 2790 mAh con ricarica rapida
  • Scanner di impronte digitali sul retro
  • nano SIM

Scheda tecnica Google Pixel XL

  • Display AMOLED da 5.5 pollici QHD (2560 x 1440 pixel)
  • Processore Qualcomm Snapdragon 821
  • 4 GB di RAM
  • 32 o 128 GB di memoria interna
  • Fotocamera posterioire da 12 MP Sony Exmor IMX378 con BSI, OIS, autofocus laser e flash LED
  • Fotocamera anteriore da 8 MP
  • Batteria da 3450 mAh con ricarica rapida
  • Scanner di impronte digitali sul retro
  • nano SIM

La scocca è in alluminio, con la parte posteriore in alto in vetro.
Il dispositivo è assemblato da HTC.

pixel_f_slate_uncropped_v2_simplified-psb

Il sistema operativo è Android 7.1 con il nuovo Assistente Google integrato che permette di gestire completamente lo smartphone attraverso i comandi vocali

Google spinge a tutta sulla fotocamera, decretata da DXoMark come la migliore in assoluto (fino ad oggi). Ha totalizzato un punteggio di 89 su 100.

Non c’è la stabilizzatore ottico nelle foto, ma è presente una stabilizzazione elettronica nella registrazione video.
L’apertura della fotocamera è f/2.0

Novità anche per il launcher e le icone, che saranno esclusiva dei Pixel.

Il launcher ha il menù delle applicazioni che si apre con uno swipe dal basso verso l’alto e tutte le icone e le cartelle sono circolari.

Inoltre, spazio illimitato per il salvataggio a risoluzione originale di foto e video su Google Foto!

Ecco il video di presentazione.

Al momento è disponibile in prenotazione solo in USA, poi arriverà in UK e Germania. Niente Italia per il momento.
I prezzi Americani sono i seguenti.

  • Pixel da 32 GB : 649 dollari
  • Pixel da 128 GB : 749 dollari
  • Pixel XL da 32 GB : 769 dollari
  • Pixel XL da 128 GB : 869 dollari.

In Italia è online la pagina ufficiale, senza nessuna informazione sul prezzo…
Gli inviati di Repubblica, presenti all’evento di Londra, comunicano che in Italia saranno disponibili nel 2017 :/

 

E insomma, come vi sembrano questi pixel?

About Diego Cervia

Diego Cervia, 38 anni di Sarzana (SP) Ho aperto questo blog nel lontano 2008 perchè la mia passione sono gli smartphone (nel 2008 erano cellulari!) e le nuove tecnologie, con uno sguardo ai droni e alla domotica. Metto a disposizione le mie conoscenze e cerco di aiutare ad utilizzare al meglio i propri device. Se hai bisogno di qualche informazione, contattami!

Check Also

Recensione auricolari wireless Soundpeats Mini -Comodi da indossare e leggeri!

Oggi vediamo la recensione di un paio di auricolari true wireless di Soundpeats. Il modello …

One comment

  1. Diciamo che la spinta nel design è molto limitata, non che si possano fare miracoli in questo mondo, però sul primo by google qualcosa di più originale lo si poteva fare.

    Sull’hardware non mi pronuncio anche se mi pare il classico ottimo insieme di quanto disponibile.

    Come per Apple conta l’otimizzazione con il s.o. e l’ecosistema, che sarà massima ma in fondo lo era anche con i Nexus.

    Insomma ad oggi mi pare una scelta migliore dei Nexus ma nulla di particolarmente diverso, più che altro un passo inevitabile se G vuole premere sull’accelleratore della sua “presenza” sul mercato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.