Home / News / Recensione SONOS BEAM, la soundabar più smart è questa!

Recensione SONOS BEAM, la soundabar più smart è questa!

Prima di iniziare questa recensione vi avviso.

I prodotti Sonos creano dipendenza, si inizia con un pezzo e poi si finisce come il sottoscritto.

Oggi vi parlo della nuova soundabr Sonos Beam, un concentrato di tecnologia in appena 65 cm di lunghezza, capace di regalare emozioni quando guardiamo un film, ma anche di essere discreta quando ascoltiamo la TV e non vogliamo disturbare chi dorme (grazie alla modalità notturna).

Con l’ultimo aggiornamento Sonos BEAM è diventata un dispositivo ALEXA. Grazie ai 5 micorofoni incorporati nella scocca, è possibile chiamare e svegliare l’assistente virtuale di amazon, per gestire in tutta comodità l’accensione della TV, il volume, accendere le luci di casa, conoscere curiosità di qualsiasi tipo e ascoltare la propria musica con Spotify (o altri servizi di streaming)

Sonos Beam : Video recensione

Come si collega?

Sonos beam si connette alla TV attraverso la porta HDMI ARC, ma è possibile utilizzare anche la connessione ottica (usando l’adattatore HDMI-> ottico).

Non ci sono altri ingressi o uscite audio e non ha il bluetooth.

A questo link trovate tutti i servizi supportati, sono ben 56!

Se avete un dispositivo iOS, beam è compatibile con lo standard AirPlay 2, che vi permette di vedere ad esempio, un video su youtube sullo smartphone, con l’audio dalla soundbar.

Funziona con il telecomando della TV?

Si, assolutamente. 

Il volume si gestisce con il telecomando della TV e funziona anche se utilizziamo il cavo ottico come collegamento, in quanto la soundbar ha un ricevitore IR ed è in grado di replicare il nostro telecomando.

Ok, ma come suona?

Suona da paura.

Sonos Beam ha al suo interno 4 woofer, un tweeter centrale, cinque amplificatori digitali di classe D e tre radiatori passivi per i bassi, tutti sapientemente posizionati per offrire l’audio migliore.

Se non avete mai avuto una soundbar, rimarrete a bocca aperta.

Dialoghi finalmente chiari e comprensibili ad ogni volume, spazialità del suono ed effetti sonori con effetto cinema. E’ completamente un altro modo di ascoltare la TV.

Di notte, se non si vuole disturbare chi è già a dormire, si può utilizzare la modalità “notturna”, una speciale funzione che taglia le frequenze più “rumorose” e permette di ascoltare tranquillamente la TV senza perdere un dialogo o una parola.

Beam è anche ottima per ascoltare la musica e raramente vi capiterà di trovare una soundbar con una dinamica così precisa nel riprodurre gli strumenti.

Se avete una soggiorno di dimensioni medie, Beam è la soluzione ideale.

Associata poi a due diffusori Sonos Play o One, non vi staccherete più dalla TV 🙂

Cosa non va

Sonos Beam non è compatibile con il DTS, supporta il Dolby 5.1 e stereo PCM ma non il Dolby Atmos.

Questo può essere un problema, ma nel 99% dei casi non vi accorgerete della differenza. Per maggiori informazioni vi invito caldamente a guardare il video, spiego tutto li!

Conclusioni e dove acquistarla

Avevo già due diffusori Sonos Play in casa e con l’aggiunta di Beam ho raggiunto (per il momento) la pace dei sensi.

Beam è gradevole alla vista (niente moglie che vi dice di nasconderla dietro la TV), offre una audio ottimo, è smart grazie ad Alexa (arriverà anche Siri e Google Assistant), si installa in pochi passi ed è compatibile con tutte le TV.

Il prezzo di 449€ probabilmente vi potrà sembrare alto, ma siamo di fronte ad un prodotto di indubbia qualità, che per quanto mi riguarda rasenta la perfezione sonora.

Si acquista anche su amazon, ogni tanto scende di qualche decina di euro.

Vi lascio i link dei due colori disponibili.

A presto!

About Diego Cervia

Diego Cervia, 38 anni di Sarzana (SP) Ho aperto questo blog nel lontano 2008 perchè la mia passione sono gli smartphone (nel 2008 erano cellulari!) e le nuove tecnologie, con uno sguardo ai droni e alla domotica. Metto a disposizione le mie conoscenze e cerco di aiutare ad utilizzare al meglio i propri device. Se hai bisogno di qualche informazione, contattami!

Check Also

Apple svela in anteprima il nuovo MacOS Catalina e dice addio a iTunes.

Apple svela l’anteprima di macOS Catalina, la più recente versione del sistema operativo desktop più …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.