Mobile World Congress 2014 | Editoriale

Anche quest’ anno ho avuto il piacere di partecipare alla fiera Mobile World Congress 2014 di Barcellona.  Un evento incredibile per quanto riguarda organizzazione, location ed espositori.

MWC 2014 Diego

L’ evento clou è stato senza dubbio la presentazione del Samsung Galaxy S5.

La casa Coreana ha scelto la vetrina mondiale delle fiera per presentare la sua ultima fatica della famiglia Galaxy.

S5 show

L’evento si è tenuto in un centro congressi al di fuori della fiera, alle 20 di Lunedì 24 febbraio. Ho avuto modo di toccare con mano il dispositivo diverse volte e tutto sommato, anche se il design non è radicalmente cambiato e sia ancora in plastica, Galaxy S5 mi è sembrato un degno successore di Galaxy S4.

Samsung ha inserito per la prima volta al mondo un sensore per misurare la frequenza cardiaca, funzione che catturerà sicuramente la curiosità di tutti gli amanti del fitness. Tra le novità più importanti vi è il sensore per le impronte digitali posizionato nel tasto home. Può essere utilizzato per sbloccare lo smartphone in modo sicuro, effettuare pagamenti con Payapal senza inserire username e password ed accedere alla nuova galleria protetta.

Il retro dello smartphone è in eco pelle traforata, una scelta sicuramente elegante, ma non sappiamo quanto sarà la resistenza di questo materiale. Per farvi un esempio, sembra la solita ecopelle utilizzata nei volanti delle auto.

Ultima, ma non meno importante, S5 è resistente all’ acqua e alla polvere (IP67). Samsung ha alleggerito anche l’ interfaccia touchwiz (nonostante la rom sia di ben 9 GB!) Graficamente è più accattivante e nonostante il software sia ancora in fase beta, durante l’utilizzo non c’è un minimo rallentamento.

Un’ altro smartphone che merita attenzione è sicuramente Xperia Z2 di Sony.  La casa nipponica, dopo due modelli di transizione come lo Z e lo Z1 usciti a 6 mesi di distanza tra loro, piazza un dispositivo che finalmente ha una propria identità.

Hardware da vero top di gamma con processore Snapdragon 801, 3 Gb di Ram e finalmente un display degno del nome Sony che non ha problemi di visualizzazione.

Xperia Z2 è solido e piacevole da maneggiare. La scocca è in alluminio lavorato ad alta precisione e fronte e retro sono in vetro temperato resistente ai graffi. Vi basta toccarlo con mano per capire quanto sia diverso il fell dalla plastica.

Sony ha migliorato (sulla carta) anche la fotocamera. 20,7 megapixel con stabilizzatore ottico e lenti G che accoppiate al nuovo software promette scintille (registra in 4K e 2K)

Da non dimenticare la batteria da 3.300 mah.

Bisognerà vedere se tutto questo hardware si sposerà perfettamente con il software. Non vedo l’ ora di provarlo.

In fiera vi era anche LG, con il suo G Flex con display da 6 pollici curvo, G2 mini , la nuova famiglia L serie 3 e il phablet G Pro 2.

Quest’ ultimo è un prodotto molto interessante che ahimè al momento arriverà molto tardi in Italia e rischia di cadere nel dimenticatoio come è già successo con il primo modello di G Pro.

Htc nel frattempo aspetta e se la ride.

Ho raccolto un deciso ottimismo dai manager dell’ azienda. Da quello che hanno visto, possono dormire sonni tranqulli e sono convinti di non deludere le aspettative.

In fiera hanno annunciato Desire 816 e Desire 610, due smartphone di fascia media che ripropongono il design di Htc One ma che non abbiamo potuto provare poiché hanno già installato la nuova Sense ed è protetta da embargo. Tornando al One, si è aggiudicato il premio come miglior dispositivo del 2013. Un riconoscimento piuttosto importante che certifica la bontà di questo dispositivo.

Huawei punta tutto sul 4G e ha presentato 5 nuovi dispositivi tra Mobile Wifi, Tablet e Smartphone.Peccato che in Italia la rete 4G sia ancora un miraggio per molti.

Nokia e l’ android a metà.

Nokia sbarca su Android, con tre diversi terminali di fascia bassa. Nokia X, Nokia X+ e Nokia XL.

La scelta di Nokia è stata piuttosto particolare. Hanno presso solo la parte A.O.S.P di Android, tralasciando tutti i servizi Google (play Store compreso) e li ha sostituiti con quelli microsoft.

Il sistema operativo è stato rinominato in Nokia X software.

L’ interfaccia è simile a Windows Phone e le applicazioni si potranno scaricare sia da Nokia Store che da store di terze parti come Amazon Apps, Yandex etc etc, oppure installando direttamente il file apk.

Tutti i Nokia X in fiera avevano installato addirittura aptoide, un noto store alternativo fonte di applicazioni pirata.  Io questa mossa l’ho vista come una provocazione nei confronti di Android e Google, poichè dimostra come sia facile installare e reperire applicazioni pirata.

I nuovi Nokia X sono destinati principalmente ai mercati emergenti, arriveranno anche in Italia forse in estate ad un prezzo che non dovrebbe superare 150 euro per il modello più performante Nokia XL.

Tra le aziende emergenti vi segnalo WIKO.

L’ azienda Francese ha le idee molto chiare, prezzi aggressivi e materiali di qualità.  Vi dico solo che in Francia è dietro solo a Samsung e Apple per quanto riguarda la vendita dei dispositivi.

La sua nuova linea di smartphone copre diverse fasce di prezzo e si distingue per design originale e software android stock senza personalizzazioni. Inoltre hanno una politica di garanzia davvero interessante. Se il tuo smartphone si guasta, entro 72 ore ti arriva il riparato o sostituito!

Avrò modo di testare i nuovi modelli nelle prossime settimane, teneteli d’ occhio!

Parola d’ordine : Selfie!

Tutti i produttori sfruttano la moda del momento dei “selfie” e iniziano ad aumentare i megapixel della fotocamera frontale, inserendo apposite applicazioni che permettono di creare dei selfie perfetti!

Chiudiamo con i famosi “dispositivi indossabili”

Braccio Bionico

Samsung si è buttata a capofitto in questo settore con due nuovi Gear (Gear 2 e Gear 2 Neo) che abbandonano android per far posto a Tizen e il braccialetto GearFit.

Entrambi i dispositivi hanno il cardiofrequenzimetro integrato e sono decisamente orientati verso il fitness.

Huawei ha avuto un’ idea geniale. Il suo braccialetto, oltre a contare i passi e monitorare il sonno, può essere estratto per utilizzarlo come auricolare BT!

Schermata 2014-02-28 alle 16.41.37

Il modello più interessante è lo smartband di Sony.  Rispetto alla concorrenza la casa nipponica punta tutto sull’ integrazione tra applicazione e bracciale.

Smartband interagisce con il tuo smartphone o tablet per mostrarti come vivi. L’app Lifelog registra le tue attività fisiche, sociali e di intrattenimento. Potrai visualizzare movimenti, luoghi visitati, foto scattate e come hai comunicato durante la giornata. Inoltre, Lifelog ti permette di impostare obiettivi per determinate attività e seguire i tuoi progressi. Il tutto con una grafica accattivante e animata.

Uscirà a Marzo a 89 euro.

Conclusioni

Noi malati di tecnologia siamo sempre affamati di innovazioni e a dire la verità questo Mobile World Congress 2014 ne ha mostrate poche. Oramai siamo arrivati ad un livello altissimo e per qualche anno ci sarà un po’ di tregua.

La tendenza è quella di migliorare un prodotto già esistente, senza stravolgerlo troppo. In questo modo però difficilmente si invoglia un utente che ha il modello precedente a fare l’upgrade.

Ah, si mormora che l’ S5 presentato sarà presto accompagnato da un nuovo modello con scocca in metallo, display 2k, Snapdragon 805 e fotocamera con OIS. Io ci credo..

 

Adesso però voglio sapere cosa vi ha convinto e cosa vi ha deluso.

A presto!

About Diego Cervia

Diego Cervia, 38 anni di Sarzana (SP) Ho aperto questo blog nel lontano 2008 perchè la mia passione sono gli smartphone (nel 2008 erano cellulari!) e le nuove tecnologie, con uno sguardo ai droni e alla domotica. Metto a disposizione le mie conoscenze e cerco di aiutare ad utilizzare al meglio i propri device. Se hai bisogno di qualche informazione, contattami!

Check Also

Recensione orologio da parete con telecomando.

Ho avuto la possibilità di provare questo orologio da parete di XREXS, un brand che …

8 comments

  1. Massimiliano Spiccia

    Convinto, anzi, convintissimo Xperia Z2. Deluso Galaxy S5…. Aspettando il “All new Htc One”

  2. S5 al primo impatto mi ha lasciato un pò perplesso, poi usandolo mi sono convinto che alla fine è un buon prodotto. Xperia Z2 sulla carta è tanta roba, ma mi frena l’ interfaccia di Sony e la fotocamera. Anche lo Z1 aveva un sensore simile con applicazione strafiga, peccato che le foto venivano male. Il tutto nuovo Htc One secondo me sarà di nuovo il dispositivo da battere! Ciao Massi!

  3. Massimiliano Spiccia

    Ciao Diego. Sono d’accordo con te S5 sarà un buon prodotto, e è lo dico da possessore del Note 3 da qualche giorno. Forse mi aspettavo qualcosa di diverso… Non trovo un motivo valido per passare da S4 a S5. Z2 sarà da provare… Avendo avuto Z1 ho avuto modo di verificare come Sony scivoli sempre sulla Claus buccia. Speriamo abbia imparato dagli errori….

  4. Concordo, chi ha S4 non credo proprio gli convenga passare ad S5. Sono stra convinto che la storia Galaxy S5 non finisce qui, a settembre ne lanciano un’altro in concomitanza con il nuovo iPhone. Con Sony ne abbiamo parlato anche in fiera, questa volta sembravano molto convinti, ma io mi fido solo delle prove sul campo! 🙂 Se non altro hanno levato quei bordi enormi dal display e questa volta si vede anche angolato… 😛

  5. Massimiliano Spiccia

    Mi sa che è ora che Samsung cambi obiettivi…. iPhone, se Apple non cambia registro, non sarà più un pericolo…

  6. alessiolambertucci

    Be io direi più che s5 nn sara più un problema x Apple..io credo che Samsung continua a fare troppo cinesate..100 modelli del s4 e ora anche Dell s5..pensa a chi lo compra e tra poco si vede uscire uno migliore..ba io continuerò a prendere solo qll che secondo me é. Il modello di punta vero di Samsung..ovvero il note 4..mi é piaciuto il Gear fit ,qll si mi ha convinto..ma personalmente credo il vero vincitore di questa fiera sia Sony

  7. Facendo un riassunto si direi che è stato una edizione nella norma che di certo non rimarrà nella Storia con chissà che cosa di Clamoroso. Poi concordo con Diego che la Stella della Fiera e stato il nuovo S V seguito a ruota del Z2 di Sony. Fino alla prova sul campo direi che Sony a sfornato un ottimo device però non del tutto convincente. Samsung devo dire che poteva impegnarsi di più ma hanno scelto di proseguire la filosofia ,,strategia vincente non si cambia” iniziata con S3 nel 2012. Comunque sono sicuro che venderanno tantissimo per via della forza del Brand GALAXY che sono riusciti a costruire in questi anni.
    Diego chiudi l’articolo dicendo che tu credi che Samsung ha in serbo una versione Luxury del nuovo S5. Cosa ne pensi ? Presenteranno entro Maggio un modello Premium su davvero ?

  8. Yes, l’ho scritto nel commento poco più in basso! 🙂