OnePlus One : Root e recovery in un click (OS X – Windows)

Da qualche giorno sono in possesso dello smartphone OnePlus One, un dispositivo ideale per chi vuole smanettare con Rom e personalizzazioni varie.

20140724_165024

Vi consiglio un metodo semplice (testato su Mac e disponibile anche per Windows) per sbloccare il bootoloader, eseguire il Root ed installare una recovery modificata.

OS X

Schermata 2014-07-28 alle 17.59.55

Il tool si chiama “Mac OS X Toolkit for unlocking, flashing, rooting” e il suo funzionamento è davvero semplice.

Basta un Mac, un cavo Micro USB e un OnePlus One 🙂

Il primo passo è scaricare l’ applicazione (cliccando qui)

Adesso bisogna attivare il menù degli sviluppatori su OnePlus One. Per fare questo entrate nelle impostazioni, scorrete fino alla voce informazioni, cercate la voce Build e toccatela diverse volte. Al sesto tocco verrà abilitato il menù “Opzioni di Sviluppo”

Entrate nel menù e selezionate “Debug USB”

A questo punto lanciate l’ applicazione e collegate il vostro OnePlus One al Mac.

Iniziamo la procedura!

Il primo passo da fare è lo sblocco del bootloader.

ATTENZIONE, VIENE EFFETTUATA UNA CANCELLAZIONE COMPLETA (perdete tutti i dati)

Premete 1 e attendete.

Al termine e al riavvio dello smartphone, dovrete riabiltiare il debug USB.

Adesso è arrivato il momento di installare la recovery modificata (opzione 2), io ho scelto la TWRP.

Seguite le istruzioni, è tutto molto semplice.

Come ultimo passaggio abilitiamo i permessi di root con l’ opzione 3.

Al termine di queste semplici operazioni, siete pronti per smanettare con il vostro OnePlus One a più non posso!

Windows

Per i possessori di Windows, esiste un tool simile che effettua i soliti passaggi.

Schermata 2014-07-28 alle 18.12.09

Purtroppo non l’ ho provato e non posso scrivervi il procedimento passo passo.

Trovate tutto qui

Ulteriori informazioni

OnePlus ha dichiarato che sbloccare il bootloader, effettuare il root e modificare il software del dispositivo non farà decadere la garanzia.

Per quanto riguarda gli aggiornamenti OTA, continuerete a riceverli ugualmente anche se avete Root e Recovery TWRP.

 

Nonostante la procedure possa sembrare semplice, è bene fare sempre molta attenzione. Tecnophone non è responsabile di brick o danni allo smartphome. Agite a vostro rischio e pericolo.

A presto!

About Diego Cervia

Diego Cervia, 38 anni di Sarzana (SP) Ho aperto questo blog nel lontano 2008 perchè la mia passione sono gli smartphone (nel 2008 erano cellulari!) e le nuove tecnologie, con uno sguardo ai droni e alla domotica. Metto a disposizione le mie conoscenze e cerco di aiutare ad utilizzare al meglio i propri device. Se hai bisogno di qualche informazione, contattami!

Check Also

Recensione auricolari wireless Soundpeats Mini -Comodi da indossare e leggeri!

Oggi vediamo la recensione di un paio di auricolari true wireless di Soundpeats. Il modello …

18 comments

  1. Scusa Diego è un po’ Ot ma il metodo con Mac vale anche per altri dispositivi tipo s3 per esempio grazie

  2. Riccardo Atzeni

    Che tu sappia Diego ci sono rom modificate che riescano ad aumentare il volume in capsula?
    anche tu lo trovi particolarmente basso?

  3. ma il one non usciva già di serie con il root?

  4. ciao Diego, io ed un mio collega abbiamo preso il one plus one che ci ha dato ad entrambi lo stesso problema. Prima ancora di cominciare a smanettarci abbiamo fatto due aggiornamenti di cyanogenmod,uno è andato a buon fine mentre l’altro al momento dell’installazione dà una strana schermata nera di errore. Il mitico Loris(Batista70) mi ha suggerito di rifare il root e mi ha rimandato qui.Solo che non capisco perchè devo sbloccare il telefono per una cosa che dovrebbe avvenire in automatico. Grazie per il tuo tempo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.