Home / Android / Da Android a iPhone : La mia esperienza ( Giorno 7 – Il backup )

Da Android a iPhone : La mia esperienza ( Giorno 7 – Il backup )

Durante il weekend lo “sfruttamento” dello smartphone (per quanto mi riguarda) cala drasticamente, arrivano poche mail e l’ utilizzo è per lo più dedicato allo svago.

Ieri, (Sabato) ed oggi per la prima volta sono riuscito ad arrivare a sera con ancora il 30% di batteria.

Ma torniamo alla mia avventura, oggi vi parlo di una funzione che al momento è latitante su Android, il Back Up completo del dispositivo.

iTunes-Back-Up-610x388

 

iPhone e iTunes è un sodalizio che prosegue fin dalla nascita del primo melafonino.

Inizialmente era obbligatorio attivare il device con iTunes, poi con iOS 6 (se non ricordo male) arrivò la svolta e non fu più necessario utilizzare un PC o Mac con iTunes per inizializzare gli iPhone.

iTunes è un programma che permette di gestire i dati all’ interno del melafonino ed è indispensabile se si vogliono copiare file o immagini all’interno della memoria.

Una delle funzioni più importanti di iTunes è il back up.

Quando colleghiamo un iPhone a iTunes, viene effettuato un back up completo del dispositivo.

Ciò permette di ripristinare in seguito tutti i nostri dati e di avere la sicurezza di non perderli mai.

Con il lancio di iTunes il Back Up è finito sulla nuvola ed è possibile scegliere se salvare i dati su iCloud oppure nell’ Hard Disk nel nostro computer.

Spesso e volentieri però i 5 GB di spazio gratuito non bastano, poichè nel back up ci finiscono tutti i nostri file, comprese foto, video, documenti e altro.

IMG_0088

Se attivate il Back Up di iCloud, verrà disattivato il Back Up di iTunes.

Ma a cosa serve fare un back up?

La domanda potrà sembrare stupida, ma spesso e volentieri mi capitano persone con iPhone demoliti che non sanno più come recuperare i file. A questo punto scatta la domanda : “hai fatto un Back Up su iTunes o iCloud?

La risposta è quasi sempre : “No, non ho il WiFi” oppure “Non lo collego mai al computer”

Il risultato è addio ai dati e tanti saluti.

La possibilità di salvare tutto il contenuto in un luogo sicuro è una manna dal cielo nel caso di furto, smarrimento, rottura e acquisto di nuovo dispositivo, poichè con un semplice “ripristina” ci ritroviamo lo smartphone al momento dell’ ultimo back up.

Su android questo non esiste, o meglio, esiste in parte.

Normalmente il back up di Android salva le applicazioni scaricate, le impostazioni del wifi, lo sfondo e stop. Ma se passate da una versione di Android vecchia ad una nuova, il back up potrebbe non funzionare. Quando provo un nuovo dispositivo Android, faccio il login con il mio account Google e una volta finita l’ impostazione iniziale parte il download delle App che avevo scaricato sull’ ultimo dispositivo utilizzato.

I dati e le foto non vengono comunque ripristinati. Per salvare le foto vi consiglio di attivare il back up automatico di Google + (ricordatevi di selezionarev solo su WiFI!).

Uno strumento simile ad iTunes viene proposto dalle varie case che sfornano dispositivi Android.

Samsung ha Kies, Htc ha Htc Sync Manager etc etc, Questi programmi permettono di effettuare un back up e sincronizzare i contenuti multimediali dal computer e viceversa.

Schermata 2014-09-07 alle 11.19.53

Htc Sync Manager è addirittura in grado di importare i dati (contatti, il calendario, gli SMS, le foto, i video, gli sfondi e i segnalibri) da un back up di iTunes.

Il problema è che la maggior parte degli utenti non installano nessuno di questi software.

 

A domani!

About Diego Cervia

Diego Cervia, 38 anni di Sarzana (SP) Ho aperto questo blog nel lontano 2008 perchè la mia passione sono gli smartphone (nel 2008 erano cellulari!) e le nuove tecnologie, con uno sguardo ai droni e alla domotica. Metto a disposizione le mie conoscenze e cerco di aiutare ad utilizzare al meglio i propri device. Se hai bisogno di qualche informazione, contattami!

Check Also

Recensione iPhone 11 Pro Max : Batteria e foto al top!

Dopo circa tre settimane di utilizzo, è arrivato il momento di pubblicare la recensione di …

7 comments

  1. Massimiliano Spiccia

    La maggior parte degli utenti, oltre a non conoscere le suite, non sa nemmeno cosa voglia dire “salvare i dati”. Ho conosciuto persone con iPhone ferme ad iOS 6 perché non sapevano cosa fosse l’aggiornamento segnalato sulle impostazioni. Altro che backup…..

  2. Qualche giorno fa ho fatto il back-up al mio htc e grazie appunto ad htc sync ho potuto recuperare tutto senza problemi 🙂

  3. io ho il root e il backup lo faccio da recovery ogni settimana

  4. Giuseppe Buzzanca

    A me per esempio piace molto di più la versione Android, le impostazioni e le mie app sono legate al mio account, mentre per foto e video backup su G+, i file su Drive, i vantaggi?? Quando compro un dispositivo nuovo le impostazioni e le app vengono ripristinate, i miei file personali, invece, no, rimangono consultabili sulla nuvola e non mi occupano spazio inutilmente sul dispositivo, se mi servono sono li pronti per essere consultati, anzi periodicamente cancello i file più vecchi dal mio terminale, visto che di norma non compro mai terminali con oltre 16GB, quindi man mano che produco, backup automatico e cancellazione dei file più vecchi, ma perchè la gente su iPhone ha ancora i file fisici sui dispositivi?? Anche la musica :O ?? PS: L’unica pecca di questo metodo sono le reti italiane non sempre all’altezza, ma di questo non possiamo mica incolpare Google o Apple.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.