Welcome Home Samsung Galaxy S6! Unboxing, come impostarlo e prime impressioni!

E anche il Samsung Galaxy S6 è finalmente arrivato nella mani del sottoscritto.

IMG_6376

 

Euronics è stato integerrimo. Nonostante li avesse già in negozio da giorni me lo ha consegnato il 10 Aprile, senza rompere il cosiddetto “Day One” (quando altri negozianti se ne sono altamente fregati..).

Detto questo, apriamo la confezione?

Samsung Galaxy S6 : Video unboxing e come impostare lo smartphone (Guida al setup iniziale)

Appena si solleva la parte superiore della scatola di cartone si nota un taglio netto con il passato. Samsung Galaxy S6 riporta quell’ effetto “Wow” che era sparito da anni sui propri dispositivi.

IMG_6551

Basta poi estrarlo dal suo alloggiamento per apprezzare la qualità dei materiali e la bellezza del design.

Ok, sto esagerando, ma diciamo la verità, abbiamo sempre desiderato un iPhone Android e molto probabilmente questo Galaxy S6 (esteticamente) si avvicina parecchio.

Nella confezione non troviamo la batteria, poichè è chiusa e sigillata all’ interno dello smartphone e non sarà nemmeno possibile espandere la memoria.

Ciò è stato oggetto di critiche. Io aggiungo che se l’ avessero fatta estraibile si sarebbero lamentati ugualmente.

Peccato per l’ espansione di memoria, dovrete farvi bastare 32 Gb (come il sottoscritto) o 64 GB. Esiste anche il 128 GB, ma per ora rimane nei magazzini in Corea 🙂

Il modello da 32 GB ha circa 23 GB utilizzabili.

Analizzando sempre la confezione, troviamo un paio di auricolari in ear, il carica batteria rapido (90% in 60 minuti), libretti vari e l’ aggeggio per rimuovere il vano nano sim.

Finalmente è arrivato il momento di accenderlo!

IMG_6553

Ci strofiniamo bene gli occhi e premiamo il tasto di accensione.

Al primo avvio appare la scelta delle lingua. Se avete la sim inserita vi imposta la scelta su Italiano, subito dopo dobbiamo impostare il WiFi.

La schermata seguente sono una serie di consensi che non leggerete mai e poi mai, quindi ditegli che va bene e proseguite.

A questo punto è arrivato il momento del backup e del nostro account Google.

Con Android Lollipop 5.0 finalmente è stata introdotta la possibilità di copiare i file da un vecchio dispositivo Android in modo da passare rapidamente al nuovo telefono. Questa funzione si chiama Tap & Go.

Se invece volete recuperare il vostro backup salvato su Google, saltate questo passaggio.

La schermata di ripristino backup è tutta nuova. Grazie a Lollipop possiamo scegliere quale backup importare (nel caso avessimo più dispositivi) e decidere se importare tutte le applicazioni o solo le informazioni di sistema (Password Wifi, sfondi etc etc).

Io lo imposto come nuovo dispositivo.

La schermata successivaci chiede gentilmente di loggarci anche con l’ account Samsung (indispensabile per Samsung Apps e altri servizi).

Inseriamo la password e procediamo.

Le ultime schermate ci permettono di impostare un comando vocale per il risveglio, come ad esempio “Ciao Galaxy” e grazie al sensore per le impronte che finalmente funziona solo con un tocco, di utilizzare la nostra impronta per sbloccare il dispositivo.

 Fatto! Il nostro Galaxy S6 è pronto all’ uso!

Prime impressioni

DSC06253

Iniziamo dalla scelta del modello.

Ho preso la versione classica da 32 GB perchè secondo me 889 euro per l’ edge da 32 gb sono troppi. Voi mi direte : Ma se ne hai pagati altrettanti per un iPhone 6 Plus, sei abelinato? (tipica espressione spezzina ndr).

Avete ragione, ma io ragiono sempre con la prospettiva di vendita e la svalutazione. Tra 3 mesi il buon Galaxy S6 EDGE lo troveremo nei fustini. Chiaramente scherzo, però, a a parità di prezzo, voi comprereste una Golf o qualsiasi altra macchina del segmento C?

Ritorniamo al nostro Galaxy S6.

Ma è scivoloso?

Vetro fronte e retro + metallo laterale = saponetta

No dai, diciamo che è scivoloso, ma credevo peggio.

C’è da dire che la scelta di utilizzare i materiali menzionati poco sopra hanno contributo a rendere il dispositivo solido e sobusto con un “touch and feel” mai visto su un dispositivo Samsung.

Display.

5,1 pollici con risoluzione 2560×1440 pixel e 577 ppi.

Luminoso, definito, brillante, vivace, potrei andare avanti ore con mille aggettivi diversi. Samsung punta sempre sulla tecnologia Super Amoled e ogni anno tira fuori dal cilindro un display sempre migliore.

Peccato per il seguente problema…

S6 Display

Display S6 Fail

Fotocamera.

Ho frustato a fondo la fotocamera (un weekend a Venezia stimola non poco la smania di scatto) e posso già sbilanciarmi.

Wow, finalmente una fotocamera performante sia di giorno che di notte, proprio come accade su iPhone. Quale poi sia la migliore lo vedremo, però finalmente scattare foto con un Galaxy è piacevole e immediato.

La fotocamera si lancia con un doppia pressione rapida sul tasto home e in un istante è già a fuoco e pronto allo scatto.

Touchwiz, finalmente si cambia!

Finalmente la amata / odiata touchwiz si aggiorna graficamente e offre la possibilità di installare temi e personalizzare icone.

Al momento il theme store offre temi a dir poco orrendi, ma pare sia in arrivo un “tool” che dia il libero sfogo allo sviluppo di temi.

La fluidità del sistema operativo è molto buona, ma vediamo come si mantiene nei prossimi giorni.

Batteria?

Premesso che provengo da un iPhone 6 plus e che ho effettuato 4 cicli di ricarica, la batteria è assai sotto tono, e alquanto deludente.

Con il mio utilizzo dura circa 12 ore e arrivare a sera spesso è un miraggio. Bisogna utilizzare la modalità di risparmio Ultra Energetico, ma avere un display 2560×1440 e vederlo per mezza giornata in bianco e nero è piuttosto un controsenso..

Pensieri sparsi

La fotocamera sporgente non mi piace.

C’è il sensore infrarossi per usare Galaxy S6 come telecomando universale.

Il retro trattiene le impronte, ma si puliscono facilmente.

Il vetro (fronte e retro) è un Gorilla Glass 4, ma inizialmente ci piazzo una pellicola protettiva e utilizzo la cover 0,3 mm di Puro (fantastica).

La fotocamera supporta le API di Lollipop. Utilizzando apposite applicazioni possiamo agire sulle impostazioni manuali della fotocamera (messa a fuoco, ISO, esposizione etc etc).

Lo speaker suona forte e pulito.

In cuffia il volume è buono e la qualità audio pure.

Il tasto home con il riconoscimento delle impronte è comodissimo e funziona bene.

Finalmente è sparito il “whistle” tra le suonerie! Applausi a scena aperta 

Galaxy S6 supporta entrambi gli standard per la ricarica Wireless  (Qi e Powermat.)

Si possono disattivare le applicazioni che non ci interessano (non tutte).

La colorazione è fighissima, a seconda dei riflessi e dell’illuminazione varia dal nero al blu.

Per scattare un selfie basta toccare il sensore per il battito cardiaco nel retro.

La funzione di risparmio energetico Ultra è utilissima e permette di utilizzare anche alcune app con la connessione internet (tipo WhatsApp)

Samsung regala 100 gb di spazio online su Microsoft One Drive.

 

A presto!

About Diego Cervia

Diego Cervia, 38 anni di Sarzana (SP) Ho aperto questo blog nel lontano 2008 perchè la mia passione sono gli smartphone (nel 2008 erano cellulari!) e le nuove tecnologie, con uno sguardo ai droni e alla domotica. Metto a disposizione le mie conoscenze e cerco di aiutare ad utilizzare al meglio i propri device. Se hai bisogno di qualche informazione, contattami!

Check Also

Recensione mini aspirapolvere per auto a batteria.

Oggi vi parlo di una mini aspirapolvere portatile a batteria, in grado di aspirare briciole, …

13 comments

  1. Hai già ricevuto l aggiornamento che va ad aumentare la durata della batteria? Userai questo o il plus come telefono principale

  2. davvero molto bello.
    piccolo ot: la cover puro che hai preso, pareggia la sporgenza della fotocamera posteriore?

  3. Concetto Niño Brusca

    Aspetterei il calo di prezzo ed i nuovi lotti di produzione che risolvano i problemi iniziali a livello hardware. Poi il prezzo mi sembra troppo alto per quello che offre. Preferirei edge.

  4. “Io aggiungo che se L’AVESSERO FATTA estraibile si SAREBBERO LAMENTATI ugualmente.”

    So che non è un blog di grammatica italiana, ma usarla sarebbe meglio. 🙂

    Comunque bel blog, lo seguo da qualche mese, articoli ben fatti e bella grafica.

  5. caro diego!!! ottime considerazioni per il primo impatto con il device 😉

  6. Ciao Diego avrei bisogno di un aiuto dato che di android non ne so molto. Ho da un mese il galaxy s6 gold e sono stra contento ma dato che ho aggiornato alla 5.1.1 vorrei fare un reset ( da molti consigliato dopo un aggiornamento importante ) ma come faccio a non perdere tutte le applicazioni che ho installato ( a pagamento e non ) ? Io ho flaggato tutti i vari backup sul menù s6 e sono sempre aggiornati ogni giorno , ma dopo il reset inserisco la password x accaunt samsung e lui mi installa tutte le mie app ? Mi installa solo le app o anche i vari dati contenuti nell’app ? Scusami se mi sono dilungato ma aspetto un tuo consiglio e una tua procedura che usi quando fai un reset di un tuo terminale. Grazie ciao Max

    • Ciao! Il backup di android non è ai livelli di iPhone e iOS. Il tutto viene gestito da Google e con Lollipop hai la possibilità di reinstallare in automatico le tue applicazioni. Ma le impostazioni, la disposizione della home e altro, li perdi. Secondo me fare un reset solo perchè hai aggiornato è una pazzia. Il mio va che è una bellezza, senza il reset 🙂

      • Grazie Diego sempre della tua pazienza , allora lascio tutto così e ascolto i tuoi consigli. Ciao e buona giornata .
        Saluti Max

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.