Home / Android / LG G4 : Video recensione e conclusioni finali.

LG G4 : Video recensione e conclusioni finali.

Dopo il successo avuto con LG G2 ed LG G3, la casa Coreana ha la grossa responsabilità di non deludere le aspettative e stupisce tutti lanciando il nuovo LG G4 con cover posteriore in vera pelle, snobbando il super (e caliente) processore Snapdragon 810 e puntando tutto su una super fotocamera da 16 megapixel con apertura f 1.8.

DSC06482

Ho usato lo smartphone per una ventina di giorni come dispositivo principale e me ne sono innamorato.

Vediamo la recensione?

  • LG G4 : Video recensione e conclusioni finali.

Scheda tecnica :

  • Display da 5,5 pollici QHD (1.440 x 2.560 pixel) 538 ppi
  • Processore Snapdragon 808 con quattro core Cortex A53 da 1,8 GHz e due core Cortex A57 da 1,4 GHz
  • 3 GB di Ram (32 GB)
  • 32 Gb di memoria interna espandibili via micro SD
  • Rete LTE
  • Fotocamera posteriore da 16 megapixel con stabilizzatore ottico OIS 2.0, messa a fuoco laser, sensore di spettro del colore e apertura f 1.8.
  • Fotocamera anteriore da 8 megapixel con gesture per i selfie
  • Speaker posteriore da 1 Watt
  • Batteria da 3000 mAh
  • Micro Sim
  • Sistema operativo Android 5.1.1

Design e materiali

DSC06483

LG sceglie di mantenere il design lanciato con il G2 e non abbandona la plastica. A sorpresa introduce la vera pelle per la scocca posteriore, una scelta coraggiosa, secondo me azzeccata.

Lo smartphone offre un grip eccezionale ed è indubbiamente elegante. Ok, con il tempo si consumerà, ma non si può avere tutto, no?

Se poi non siete amanti della pelle (vi ricordo si tratta di vera pelle) esiste la versione in plastica con effetto metallo ; inclusa in tutte le confezioni di vendita dei modelli in pelle.

Il display da 5,5 pollici rende impossibile l’ utilizzo con una mano, ma rimane comunque più maneggevole del padellone iPhone 6 Plus.

Dotazione hardware e prestazioni.

 

LG G4 non utilizza (per scelta della casa Coreana) il potente (e caloroso) Sanpadragon 810, ma si affida al meno conosciuto Snapdragon 808, un esacore composto da quattro core Cortex A53 da 1,8 GHz e due core Cortex A57 da 1,4 GHz. Mai scelta fu pià azzeccata. Le prestazioni sono eccellenti e lo smartphone non soffre del riscaldamento presente sul G Flex 2 con processore Snapdragon 810.

La Ram è da 3 GB mentre la memoria interna è da 32 GB espandibile via Micro SD.

Lo speaker è posizionato nel retro, in basso a sinistra. Suona forte ed ha una buona qualità sonora. Se appoggiato su una superficie piana il suo non viene “ovattato” grazie alla sua forma curva.

Il display è un fantastico pannello IPS da 5,5 pollici QHD (2560 x 1440 pixel) ed è leggermente curvato. Ottima riproduzione dei colori e luminosità elevata. Un piacere per i nostri occhi!

Fotocamera

DSC06485

16 megapixel con messa a fuoco laser, sensore di spettro del colore e apertura f1.8. Una fotocamera che segna la svolta per LG e si piazza come una delle più performanti sul mercato.

20150701_203513 copia

Puntare e scattare è un piacere, mette a fuoco in un istante e non sbaglia mai un colpo.

20150701_203349 copia

La modalità manuale è una chicca per chi si vuole cimentare in scatti d’autore con la possibilità di salvare in formato RAW.

DSC06494

Ottima la stabilizzazione ottica, ci permette di scattare senza mosso in condizioni di scarsa illuminazione.

20150710_222207 copia

Eccovi un album con tutti gli scatti effettuati e alcuni esempio in dimensione ridotta.


20150704_214210 copia

20150710_221012 copia

20150702_164759 copia

Molto comoda è la funzione Quick Shot. Basta premere due volte il tasto del volume nel retro a display spento per avviare la fotocamera e scattare subito una foto in circa 6 decisimi di secondo.

La galleria delle immagini organizza automaticamente i nostri scatti e i video in album di eventi basati sul luogo e sull’ora in cui sono stati realizzati ed è possibile ordinare le foto in base all’anno, al mese e al giorno in cui sono state scattate.

Software

DSC06490

Non ci sono tantissime novità rispetto al G3, ma la novità più eclatante è l’ estrema fluidità del sistema operativo. L’ interfaccia è una scheggia e lo smartphone risponde sempre fedelmente ai nostri comandi.

Tra le novità più interessanti troviamo il nuovo smart setting, una specie di automazione in grado di abilitare alcune funzioni (WiFi, Bluetooth, Audio) a seconda dei luoghi in cui ci troviamo (lavoro e casa ad esempio).

Non manca la possibilità di aprire due applicazioni in contemporanea (Dual Window)  e la possibilità di ridurre a a finestre flottanti alcune applicazioni di sistema.

L’ interfaccia supporta l’ installazione di temi, scaricabili da LG SmartWorld.

Molto comoda è la possibilità di sbloccare lo schermo con un doppio tocco sul display,una funziona oramai onnipresente sui device LG.

Molto bella è infine l’applicazione Quick Remote che grazie alla porta infrarossi trasforma LG G4 in un telecomando universale.

Il browser funziona molto bene. Risulta fluido sia nello scrolling che durante la navigazione.

Chi acquista LG G4 riceverà gratuitamente uno spazio aggiuntivo di 100GB su Google Drive per due anni. È sufficiente accedere all’app Google Drive preinstallata e aderire all’iniziativa.

Ricezione

LG G4 supporta la rete LTE. Non ho riscontrato problemi di ricezione.

Batteria

LG ha optato per una batteria da 3000 mAh removibile. La sua durata è buona e con un uso intenso ti permette di arrivare a sera con circa il 15% di carica residua.

Cosa è piaciuto

  • Display
  • Fotocamera
  • Prestazioni
  • Cover in pelle

Cosa non è piaciuto

[badlist]
  • Interfaccia molto simile al G3
[/badlist]

Conclusioni

LG G4 è uno smartphone che vi darà grandi soddisfazioni. Si usa con piacere, grazie alla fluidità del sistema operativo e alla prontezza nel rispondere ai comandi. Dal punto di vista della fotocamera LG ha fatto un enorme balzo in avanti e questa volta se la gioca alla pari con Galaxy S6 e iPhone 6 Plus.

Il prezzo di vendita ufficiale è di 699 euro, ma si trova online a prezzi decisamente più vantaggiosi.

Se volete un top di gamma per il 2015, prendete in seria considerazione questo G4!

About Diego Cervia

Diego Cervia, 38 anni di Sarzana (SP) Ho aperto questo blog nel lontano 2008 perchè la mia passione sono gli smartphone (nel 2008 erano cellulari!) e le nuove tecnologie, con uno sguardo ai droni e alla domotica. Metto a disposizione le mie conoscenze e cerco di aiutare ad utilizzare al meglio i propri device. Se hai bisogno di qualche informazione, contattami!

Check Also

Recensione Amazfit VERGE : Ha tutto e costa il giusto!

Amazfit è un’azienda Cinese che orbita nell’universo XIAOMI diventata famosa grazie al successo dello smartwatch …

9 comments

  1. Meglio questo o s6? Tu come Android quale tieni?

    • Lo dico nel video 🙂
      Al momento uso S6, la spiegazione la trovi alla fine del video 😛

      • Ho visto, ma la scelta della dimensione x il periodo estivo non è esaustiva, vorrei un confronto più’ concreto, fluidita’, foto, display, autonomia…
        L’interfaccia del G4 per me è oscena e la soluzione cover in pelle non è duratura x me e nemmeno premium..

        • Fluidità, Foto e display sono alla pari. Alla fine la scelta dipende dai gusti, sono due smartphone potenti e funzionali. Se non piace la pelle, puoi usare la cover classica in plastica.

          • Io li ho provati ora ho s6, che nei video mi sembra meglio, e anche come reattività del sistema? e dimensioni meno padellone!! 😉

  2. Giovanni Gonella

    Non centra con la recensione di LG G4, ma con le recensioni in generale: riuscirai a fare la recensione dell’Asus Zenfone 2, magari la versione con 4gb di ram?

  3. Tra questo, Samsung s6 e note 4 quale consigli?

    • Se ti interessano le funzioni della S Pen, come il note 4 non ce n’è.
      Tra S6 e G4 è questione di portabilità. S6 è più tascabile e maneggevole e lo trovo più comodo in estate. Per il resto, come prestazioni si equivalgono e secondo me è questione di gusti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.