Home / News / Samsung Galaxy S9 e Galaxy S9+ : Come funziona il nuovo scanner del viso + iride.

Samsung Galaxy S9 e Galaxy S9+ : Come funziona il nuovo scanner del viso + iride.

Con il Galaxy S9/S9+ Samsung ha introdotto un nuovo metodo di sblocco, più veloce rispetto al riconoscimento delle iridi, che sfrutta il riconoscimento del nostro viso.

In poche parole è una specie di Face ID (quello di Apple), ma dal punto di vista della sicurezza è meno sicuro.

Vi spiego il perché!

Il Face ID di Apple utilizza una scansione 3D del nostro viso ed ha una specie di intelligenza artificiale che registra i cambiamenti del nostro aspetto nel tempo,come ad esempio barba, capelli, occhiali etc etc.

La scansione del volto intelligente di Samsung invece utilizza una normale fotocamera che crea una mappa 2D del viso e quando si tenta di sbloccare il dispositivo scansiona il volto che ha di fronte.

In teoria si potrebbe ingannare con una foto o con una persona che ci assomiglia, ma in questo caso entra in gioco lo scanner degli iridi che dal punto di vista della sicurezza è più affidabile.

Quando il riconoscimento del viso non è sufficiente, entra in gioco la scansione dell’iride (e viceversa), per verificare la tua identità.

Tuttavia la scansione intelligente viene utilizzata solamente per sbloccare il telefono, dato che per accedere a Samsung Pay, Samsung Pass e la cartella Privata è necessaria l’impronta digitale o il riconoscimento degli iridi, metodi più precisi e sicuri.

Questa è una conferma che Samsung ha comunque qualche dubbio sulla sicurezza di questo metodo di sblocco.

Nel seguente video vi mostro come funziona.

Rispetto al Note 8 e Galaxy S8, lo sblocco adesso è molto più rapido e devo dire che funziona  bene.

Avendo utilizzato iPhone X per diversi mesi, non sono più abituato ad usare il sensore delle impronte (che adesso è posizionato nel retro ed è più facile da raggiungere) e quindi utilizzo sempre il riconoscimento intelligente del volto.

Ho provato con le foto, ma io non sono riuscito ad ingannarlo.

Comunque, se siete agenti segreti, magari utilizzate l’impronta, che è più sicura!

 

A presto.

About Diego Cervia

Diego Cervia, 38 anni di Sarzana (SP) Ho aperto questo blog nel lontano 2008 perchè la mia passione sono gli smartphone (nel 2008 erano cellulari!) e le nuove tecnologie, con uno sguardo ai droni e alla domotica. Metto a disposizione le mie conoscenze e cerco di aiutare ad utilizzare al meglio i propri device. Se hai bisogno di qualche informazione, contattami!

Check Also

Recensione catena luminosa MyCarbon (8 m.) : Ideale per interno, esterno e albero di Natale!

Con il Natale oramai alle porte, è arrivato il momento di decorare casa e addobbare …