Facebooktwittergoogle_plus

Il panorama dei braccialetti conta passi è assai ampio. Al giorno d’oggi se ne trovano di ogni tipo e modello, ma la vera differenza non è tanto nella tipologia del bracciale, bensì nella sua applicazione, che spesso e volentieri è sviluppata male e non funziona correttamente.

Oggi vi propongo la recensione della smart band di Mpow, un bracciale con display intergrato OLED, misuratore del battito cardiaco e una applicazione disponibile per Android e iOS, semplice e funzionante!

Smart Ban MPOW : Contapassi,battito caridaco e IP68.

Nella confezione troviamo il braccialetto smart, assieme ad un corposo libretto di istruzioni con la lingua Italiana (tradotta un p0′ maluccio..)

La configurazione iniziale è semplicissima, basta scaricare l’applicazione e seguire le istruzioni sul display. Tenete a portata di mano il QR code che trovate nella confezione, serve per accoppiare la smart band!

Il bracciale è in silicone rigido, ha il corpo centrale in plastica con nella parte superiore un display oled e nella parte inferiore il sensore per il battito cardiaco.

Sotto il display c’è il tasto capacitivo che ad ogni pressione ci mostra i valori dei passi, i KM percorsi, la frequenza cardiaca e altro.

La chiusura è garantita da un sistema di doppio serraggio.

Non si è mai sganciato e tiene bene.

Per visualizzare l’ora, è sufficiente alzare il braccio verso il viso.

Per caricare il bracciale è necessario rimuovere una parte del cinturino e collegarlo ad una semplice porta USB di un computer o di un alimentatore.

La batteria ha una durata variabile di circa 6 giorni con la misurazione del battito cardiaco sempre attiva e 10 giorni senza la misurazione del battito cardiaco.

Cosa posso fare con questo bracciale?

Conta passi.

Il suo compito principale è quello di contare i passi e indicare quanto movimento facciamo. Come tutti i braccialetti conta passi, il conteggio finale può essere alterato da un semplice movimento del nostro pbraccio. Nel complesso, confrontandolo con il Gear S3 che indosso al braccio sinistro, ho trovato una differenza di circa 500 passi in meno.

Monitor del sonno.

Di notte misura quanto e come abbiamo dormito, mostrando le ore di sonno leggero e profondo e quanto abbiamo impiegato ad addormentarci. Ho notato che non rileva eventuali alzate notturne di pochi minuti.

Misurazione della frequenza cardiaca continua

Il bracciale misura costantemente la nostra frequenza cardiaca, possiamo scegliere nell’applicazione se abilitarla oppure no. Non ha la misurazione manuale (peccato).

Notifiche

Effettua una vibrazione alla ricezione di una chiamata (con visualizzazione del numero chiamante) e alla ricezione di un sms (con visualizzazione di una parte del testo). Non funziona con WhatsApp (testato con Android).

Modalità corsa e attività fisica.

Scorrendo nel menù, appare un “omino” che corre con la scritta “long press“. Basterà tenere premuto il tasto capacitivo per far partire il cronometro e registrare la nostra corsa.

Essendo IP68, potrebbe essere utilizzato anche per il nuoto, ma ho fatto delle prove al mare e con la pressione dell’acqua il tasto capacitivo viene premuto a random e di fatto diventa inutilizzabile, peccato!

Una volta terminata la nostra attività fisica, avremo il riepilogo dettagliato nell’applicazione.

Non ha il GPS, quindi non mostra il percorso.

Applicazione

L’applicazione è in lingua inglese, si chiama Lifesense ed è disponibile gratuitamente per Android e iOS.

Come ho scritto nell’introduzione, è sviluppata molto bene ed è soprattutto stabile. Sicuramente un pregio di questo prodotto.

Conclusioni

Nel complesso, la smart band di MPOW mi è piaciuta, anche se mi ha deluso per la parte nuoto, a causa del problema che vi ho descritto sopra. L’ho indossato per 15 giorni, facendo docce e bagni al mare, prima che me lo fregasse Lady Tecnophone 🙂

Essendo di dimensioni contenute e non troppo spesso, è consigliato anche per una donna.

Il prezzo è di soli 32 euro e lo potete acquistare su Amazon a questo link al prezzo di 32 euro.

 

A presto!