Facebooktwittergoogle_plus

Nel mondo Samsung la serie Note è sempre stata sinonimo di “display enorme”.

Con l’arrivo di Galaxy S8+ l’azienda ha spostato gli equilibri (si, quelli di Bonucci…) ed è andata ad ingolosire gli acquirenti della famiglia Note con un dispositivo dal display enorme e senza S Pen.

Il pensiero di molti è che il Note 8 sia un Galaxy S8+ con la penna e vi dico la verità, inizialmente l’ho pensato anche io, fino a ricredermi, in quanto solo con il tempo e l’utilizzo quotidiano ci si accorge di quanto sia naturale e utile utilizzare la S Pen.

Galaxy Note 8 è unico, come lo sono stati tutti i Note passati.

Samsung Galaxy Note 8 : recensione

Confezione.

Samsung Galaxy Note 8 ha una confezione ricca di accessori, che a dire la verità sono i soliti di Galaxy S8.

Troviamo le ottime cuffie AKG, un adattatore USB OTG Type C, un adattatore da Micro USB a USB type C, un cavo USB Type C, l’alimentatore a ricarica rapida e diverse punte per la S Pen.

Design e materiali

Dal punto di vista estetico il design richiama le linee del Galaxy S8+, anche se il Note 8 ha un aspetto un pochino più “spigoloso” ed è più largo di qualche millimetro. Il display edge è meno pronunciato rispetto ad S8 e questo piccolo accorgimento permette una migliore impugnatura del device.

In mano è grosso e leggermente sbilanciato, chiaramente scordatevi di utilizzarlo agevolmente con una mano.

Dal punto di vista dell’assemblaggio il tutto è molto preciso e risulta bello solido e curato nei minimi particolari.

Hardware

A grande richiesta sono arrivati i 6 GB di memoria RAM e udite udite, la versione no brand è Dual Sim che simula in parte (solo per le chiamate) la tecnologia DSFA.

Cosa vuol dire? ecco un esempio :

Se state telefonando con la SIM 1, in caso di chiamata in arrivo sulla SIM 2 vi arriverà una notifica sonora e potrete decidere se interrompere e mettere in attesa la SIM 1 per rispondere alla SIM 2.

Una vera manna dal cielo per chi lo usa per lavoro.

La connessione internet invece è gestita solo da una sim.

La memoria interna è velocissima ed è da 64 GB, con la possibilità di espanderla via micro SD. Ma attenzione, perché inserendo la memoria si andrà ad occupare lo slot Micro SD e quindi addio seconda sim.

Il processore è il potentissimo Samsung Exynos 8895, un octacore formato da un quadcore da 2,4 GHz e un quadcore da 1.7 Ghz.

Nel retro troviamo la doppia fotocamera da 12 megapixel, con il sensore per il battito cardiaco, il flash e lo scanner per impronte digitali, che è posizionato proprio lì, in una posizione difficile da raggiungere con facilità. 🙁

Display

Standing ovation.

6,3 pollici con risoluzione QHD+ che sprigionano colori brillanti, neri profondi e una luminosità di 1200 nit!

Direi perfetto e nulla da aggiungere.

Foto e video

La doppia fotocamera posteriore mi ha convinto, assai!

Funziona bene, regala scatti con effetto bokeh (sfocato) stupendi ed è fulminea nel mettere a fuoco.

In questo video vi spiego come sfruttarla al meglio.

Mentre nei link qui sotto trovate foto e video scattati con il dispositivo.

Samsung Galaxy Note 8 : Vediamo come scatta le foto e registra i video! (Test)

Software e S Pen

L’ho già scritto qui e lo ripeto.

Nessuno è ancora riuscito a “copiare” la S Pen di Samsung, si tratta di uno strumento potente e unico, che rende questo dispositivo diverso dagli altri.

Il sistema operativo è Android nella versione 7.1.1 con l’interfaccia Samsung Experience lanciata ad Aprile sui Galaxy S8.

L’esperienza di utilizzo quotidiana è ottima, sotto stress risulta più reattivo di S8 (la RAM da 6 GB si sente) e ad oggi non ho mai avuto impuntamenti o lag evidenti.

Per quanto riguarda la S Pen, ecco un bel video con tutte le sue funzioni!

Batteria

Note 8 ha una batteria da 3300 mAh, 200 mAh più piccola rispetto a Galaxy S8+.

In termini di autonomia, con un utilizzo pesante, la differenza si trasforma in circa 1-2 ore in meno di autonomia. Lo accendo alle 6 di mattina e mi trovo alle 22 con il 10%.

Per fare un confronto, con S8+ arrivo alle 22 con circa il 30%.

Ricezione e rete

Note 8 supporta la rete LTE cat 16 (la SIM 1) e non ho rilevato problemi di ricezione. La qualità della chiamata è ottima, così come il volume della chiamata e il vivavoce.

Conclusioni, prezzo e dove acquistarlo.

Ragazzi, a me il Galaxy Note 8 mi ha convinto sotto tutti gli aspetti. Trovo che Samsung abbia fatto un dispositivo completo e unico nel suo genere.

E adesso parliamo del prezzo, fonte di discussioni e lamentele da parte degli utenti.

999 euro è il prezzo di listino.

Si, è esagerato, ma lo è come iPhone X, Galaxy S8+, Huawei ed LG.

Il trend è quello di alzare sempre l’asticella ed è inevitabile che lo faccia anche il prezzo.

Fortunatamente il mercato offre tante soluzioni e ricordatevi che il tempo gioca a vostro a favore, basta aspettare qualche mese per vedere i prezzi crollare (non degli iPhone però…) e risparmiare centoni su centoni.

Ad esempio, su amazon lo potete acquistare ad un prezzo già scontato 🙂

A presto!