Recensione Sygic AURA per iPhone

Grazie all’ azienda Sygic, ho avuto la possibilità di testare la nuova applicazione Sygic Aura per iPhone.

In questo periodo dove, nel settore dei navigatori GPS, si sta  consumando una “lotta all’ultimo sangue”, l’innovazione potrebbe giocare un ruolo davvero importante per guidare l’acquirente verso la sua scelta.

Aura porta con se una buona dose di innovazioni, ma vedremo che ha dalla sua anche qualche difettuccio di gioventù.

Primo Impatto

Al suo primo avvio Aura, dopo la classica impostzione della lingua della tastiera e dopo gli avvertimenti legali di rito, richiede subito la creazione di un account gratuito (nel software, la parola “account” viene tradotta con “conto”).

La grafica del navigatore è molto curate, sia nella parte dei menù, veramente molto molto carini, sia nella parte delle mappe.

La prima mappa che si presenta, anche se il software è nella versione italiana, è una mappa europea, che ci fa balzare subito all’occhio una novità introdotta da sygic.

Previsioni del tempo.

Oltre a queste, possiamo vedere anche alcuni tra i principali monumenti europei in 3D.

Menù

Come ho già detto, la parte dei menù è esteticamente molto curata, per quanto riguarda l’usabilità, come ogni nuovo software, all’inizio è un po’ particolare ma, una volta preso confidenza con l’interfaccia, vi posso assicurare che è semplicissima, essenziale e intuitiva.
Esso si presenta, nella sua schermata principale, con 4 voci:

Trova: contiene le seguenti sottocategorie:
⁃    destinazione: permette di impostare paese, città, via, numero civico e di selezionare i vari POI;
⁃    il mio quartiere: presenta una lista di tutte le attività commerciali (basate sui POI) che si trovano nelle nostre vicinanze;
⁃    guide città: contiene alcune informazioni di carattere generale e storico e un ottimo elenco di locali, attrazioni turistiche, strutture di soccorso, alberghi e quant’altro;
⁃    contatti: la nostra rubrica, con grafica sygic e contatti della community sygic. Da sottolineare che verremo presto contattati dalla richiesta di amicizia di Marian Holler, che ci chiederà di aiutar sygic nello sviluppo del software segnalando eventuali bug, suggerimenti o idee che lei sottoporrà all’azienda per considerare il loro inserimento in futuri update del software;
⁃    preferiti: un menù dove potremo inserire le località che frequentiamo più spesso, in modo da scegliere velocemente la destinazione;
⁃    storia: contiene l’elenco di tutte le destinazioni impostate di recente.

Comunità: il mini social network di sigyc. Contiene le seguenti sottocategorie:
⁃    amici: man mano che si effettueranno/riceveranno, e saranno accettate, richieste di amicizia, questo è il luogo dove potremo trovare la nostra lista amici. Sarà visualizzata in questa area anche la nostra rubrica telefonica;
⁃    il mio status: qua potremo impostare un’infinità di status proposti da sygic (online, nessuno, in macchina, in moto, a piedi ecc ecc), potremo mettere un messaggio personale visibile a tutti, impostare la località che gli altri vedranno e cambiare avatar;
⁃    messaggi: troveremo in questa sezione i messaggi privati inviati dai nostri amici della community;
⁃    eventi: qua potremo trovare i vari eventi, tra i quali le richieste di amicizia che ci vengono fatte.

Info: informazioi su percorso, traffico, meteo, fusi orari e paesi. Queste le sottocategorie:
⁃    percorso: una volta selezionata la nostra destinazione ci da tutte le informazioni riguardanti il percorso, distanza, tempo, istruzioni, anteprima e dimostrazione del percorso;
⁃    traffico: non ho potuto provare questa feature, in quanto rimane grigia nel menù, probabilente è legata a percorsi su grandi città o a informazioni scaricabili in determinati orari da isoradio;
⁃    previsioni: ci fa vedere le previsoni metereologiche presso alcuni  aereoporti dei vari paesi;
⁃    orari mondiali: contiene i vari fusi orari;
⁃    informazioni sul paese: qua possiamo vedere alcuni segnali, ed i principali limiti di velocità vigenti negli stati esteri e in Italia.

Impostazioni: pannello di controllo del navigatore. Queste le sottocategorie:
⁃    suono: permette di impostare i vari avvisi che vogliamo ricevere in fase di navigazione (autovelox, limite di velocità, suoni della community);
⁃    dettagli mappa: ci permette di impostare ciò che vogliamo vedere sulla mappa (PDI, Edifici ecc);
⁃    schema colore: giorno, notte e automatico;
⁃    info segnali: permette di visualizzare i segnali con i limiti di velocità e i pericoli;
⁃    assistente di corsia: negli svincoli più complessi, ci indica quale corsia dobbiamo tenere.

Online: qui possiamo visualizzare il traffico dati utilizzato e possiamo decidere se il navigatore deve andare online appena avviato, se non ci deve andare, o se deve chiedere conferma.

Programma le preferenze: qua possiamo decidere se evitare strade con pedaggio e se pianificare il percorso più veloce, più breve o più economico:
⁃    evita le strade con pedaggio: se non vogliamo prendere autostrade;
⁃    programma le preferenze: percorso più veloce, più breve o più economico.

Telecamere di sicurezza: qui abbiamo le impostazioni degli autovelox e abbiamo la possibilità di attivare la loro visualizzazione sulla mappa e di attivare un avviso.

Regionale: questo è un menù molto semplice. Le sue sottocategorie sono 6 e permettono di impostare le classiche opzioni di lingua, tastiera, unità di misura distanza, fuso orario, temperatura e coordinate GPS.

Impostazioni hardware: da qui possiamo attivare un eventuale GPS esterno a quello dell’iPhone.

Selezione mappa: si possono attivare le varie mappe: io ho solo Italy.

Circa: qui troviamo le informazioni sul software: versione, prodotto, codice dispositivo ecc ecc.

Aggancio satelliti, usabilità ed esperienza di navigazione

Aura impiega circa 40 secondi per agganciare i satelliti.

La mappa è una “novità nel settore”: si vede il cielo, la strada che percorriamo ed abbiamo alcune chicche, come l’inclinazione del terreno e le previsioni meteo in alto a sinistra.

Se facciamo un TAP in basso a sinistra, abbiamo modo di riascoltare l’ultima indicazione data dalla voce guida (fin troppo gentile, tante volte, quando ci dice di prendere una strada, ci chiede “per favore… :-p”), se facciamo un TAP in basso al centro, abbiamo la possibilità di segnalare pericoli o nuovi autovelox non segnalati, con un TAP in basso a destra, possiamo entrare nel menù sopra descritto e apportare modifiche al percorso pianificato.

Il navigatore non ha, come nella maggior parte dei software del settore, la possibilità di impostare una base.

Questa possibilità viene però sostituita dai preferiti.
Potremo creare una lista personalizzata di luoghi preferiti semplicemente facendo uno slide verso l’alto nella mappa e selezionando con il mirino che comparirà la località che ci interessa. A questo punto, tenendo premuto il dito sullo schermo, basterà selezionare “aggiungi ai preferiti”.

Devo dire che Aura è molto ben fatto però, come vi dicevo all’inizio, ha alcuni difetti forse attribuibili alla gioventù del software.
Questi difetti, purtroppo, riguardano la parte principale, quella che induce all’acquisto di un navigatore.

Nulla di sconvolgente intendiamoci, però difettucci che comunque arrecano un certo fastidi e, in determinate situazioni, potrebbero portare ad un’eccessiva distrazione in fase di guida nel tentativo di capire da che parte bisogna andare.


In fase di navigazione, ho riscontrato rallentamenti eccessivi sulle curve a gomito, in fase di ripianificazione e imprecisioni con i PDI.

Se pianifico un percorso, ma poi sono costretto a cambiare strada più volte (per esempio in caso di cantieri), aura ha tempi accettabili con le prime 2 pianificazioni, dalla terza in poi, i tempi sono più lunghi e il software si perde parecchie deviazioni. Ripeto, nulla di inaccettabile, moderando la velocità si ha tutto il tempo di attendere nuove istruzioni, però questo è un aspetto che potrebbe essere migliorato.
Ho notato inoltre che, aumentando la velocità ed andando ad un ritmo più sostenuto, a volte aura ha dei piccoli vuoti e, sia a velocità sostenuta che a velocità moderata, ci sono delle imprecisioni sui PDI. Per esempio, su visualizzo dei distributori e dei negozi che si trovano si in quella posizione, ma in strade parallele.

Ovviamente, questi aspetti negativi potrebbero anche essere imputabili al non ottimale GPS integrato nell’iPhone. Magari, con l’ausilio di un modulo esterno la situazione cambia.

Sygic Aura viene proposto ad un prezzo di 34,99 euro Link su AppStore


Personalmente ritengo che sia un software dalle grandi potenzialità, che sicuramente ci darà maggiori soddisfazioni dopo il primo aggiornamento. Ho apprezzato molto il social network, e l’estetica estremamente accattivante.
Per quanto riguarda il suo principale utilizzo (la navigazione) non è ancora ai livelli della concorrenza (nDrive o Navigon) ma spero in una rapida crescita con un aggiornamento.

Consigliato!

About Diego Cervia

Diego Cervia, 38 anni di Sarzana (SP) Ho aperto questo blog nel lontano 2008 perchè la mia passione sono gli smartphone (nel 2008 erano cellulari!) e le nuove tecnologie, con uno sguardo ai droni e alla domotica. Metto a disposizione le mie conoscenze e cerco di aiutare ad utilizzare al meglio i propri device. Se hai bisogno di qualche informazione, contattami!

Check Also

Copilot 9.5 migliora la sicurezza con la nuova funzione Motion Lock (iOS, WP8, Android)

ALK Technologies, il leader nello sviluppo di software di navigazione e GeoLogistics™ aggiunge “Motion Lock” …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.