Facebooktwittergoogle_plus

Mi è capitato sottomano uno smartwatch Cinese, il FINOW Q7.

Ha un bel display circolare da 1,3 pollici con risoluzione 240×240 e supporta la rete 3G, ciò vuol dire che inserite al suo intero una SIM e diventa un vero e proprio smartphone da polso, in grado di ricevere ed effettuare chiamate!

Vediamolo nella recensione!

Nella confezione troviamo, oltre allo smartwatch, il cavetto(magnetico) per la ricarica, un libretto di istruzioni e una pellicola proteggi display.

Esteticamente lo smartwatch è elegante e bello solido, nella foto seguente lo vedete al fianco di Gear S3.

Il cinturino è in pelle (finta), non è sostituibile con quelli standard, ma è comodissimo da indossare.

La scocca è in metallo con la parte posteriore in plastica. Per inserire la nano sim ed una eventuale Micro SD bisogna rimuovere una parte del retro (lo mostro nel video).

Fate molta attenzione a non bagnarlo con acqua, in quanto non ha nessuna protezione contro i liquidi.

Il suo hardware è di primissimo livello, non tanto per il processore dual core da 1.0 Ghz con 512 mb di ram, ma per la presenza del GPS, il barometro, l’altimetro e il sensore per la misurazione del battito cardiaco.

La memoria interna è di 4 GB.

La batteria è un pò deboluccia, se utilizzato parecchio si spegne dopo 10-12 ore.

Sul lato destro troviamo due tasti e una fotocamera.

Il tasto in alto serve per tornare alla “home”, ovvero alla skin con l’ora.

Il tasto in basso è il classico tasto indietro.

Al centro vi è una fotocamera da 2 megapixel in grado di registrare pure i video a risolzuone 640×480. La qualità, come potrete immaginare, è scadente.

Ma veniamo al suo utilizzo, croce e delizia (poca) di questo dispositivo.

Il sistema operativo è Android 5.1, nascosto da una interfaccia grafica a icone molto semplice da utilizzare.

Ci sono diverse skin da scegliere come interfaccia principale e di default è abilitato il contapassi.

Da quando mi è arrivato, circa un mese fa, ho già ricevuto 4 aggiornamenti FW via OTA!

Troviamo diverse applicazioni pre installate, come ad esempio il meteo, l’app per effettuare attività fisica, il calendario e troviamo pure il play store, utile (in teoria) per scaricare le applicazioni android.

Ecco, qui la storia si fa difficile e troverete molta difficoltà nello scaricare le applicazioni e ad avviarle, in quanto andrà a scaricare la versione per smartphone e con un display da 1,3 pollici, è praticamente impossibile gestirle.

Maps, Gmail e roba del genere non funzioneranno perché non si riesce ad installare Google Play Services.

Non sono riuscito a far funzionare nemmeno WhatsApp.

Se lo utilizzate con una sim è in grado di effettuare e ricevere chiamate, inviare e ricevere sms ma sarà comunque slegato dal vostro smartphone.

Esiste però l’applicazione per sincronizzarlo con il vostro smartphone Android (no iOS e iPhone) e la potete scaricare solo da QUI.

Con questa applicazione potrete abilitare la ricezione e visione delle notifiche sullo smartwatch, ma sarà solo un semplice notificatore, senza possibilità di interagire con le notifiche. Potrete anche scegliere di utilizzarlo collegato al BT del vostro telefono e senza sim, ma dovrete abilitare il tethering BT per poter sfruttare le applicazioni che si collegano ad internet, come ad esempio il meteo.

Inoltre, non sarà possibile rispondere alle chiamate dello smartphone con lo smartwatch, il vivavoce funziona solo con la sim inserita dell’orologio.

Insomma, avrete sicuramente capito che siamo di fronte ad un prodotto ben lontano da uno smartwatch classico.

Vi lascio con la video recensione!

Se siete interessati, lo potete acquistare a 50 euro e spiccoli su Gearbest a questo link!

 

A presto.